Damiano e Nannicini contro Boeri e il suo contributo di solidarietà agli assegni alti

“Ci sono delle persone che oggi hanno dei trattamenti pensionistici, o hanno dei vitalizi, come nel caso dei politici, che sono del tutto ingiustificati alla luce dei contributi che hanno versato in passato”. Così Tito Boeri, intervistato a Presadiretta, nella puntata che andrà in onda stasera su Rai3.

“Abbiamo concesso per tanti anni questo trattamento privilegiato a queste persone. Per chi ha degli importi molto elevati di prestazioni, – si chiede quindi Boeri – non è il caso di chiedere loro un contributo che potrebbe in qualche modo rendere, alleggerire i conti previdenziali? Ci permetterebbe di fare qualche operazione di redistribuzione, per esempio andare ad aiutare quelle persone che sono in quella fascia di età prima della pensione che sono in condizione di povertà, oppure potremmo concedere maggiore flessibilità in uscita verso il sistema pensionistico. Ecco sono tutte operazioni che si possono fare in questo ambito. Legare contributi e prestazioni, questo è il vero problema di fondo”.

In risposta, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Stefano Nannicini, anch’egli presente stasera a Presadiretta, chiude la porta alla proposta del presidente dell’Inps, Tito Boeri, di sacrifici per chi riceve una pensione molto piu’ di quanto ha versato: “Questo tipo di ricalcoli non sono semplicissimi richiedono molte ipotesi e molti dati. E devi stare molto attento perche’ non si riesce a fare con il bisturi del chirurgo questa distinzione un po’ intellettualistica. Proprio perche’ e’ difficile fare queste ipotesi, avere i dati necessari per farlo, rischi di fare danni. Rischi davvero di tagliare pensioni alte ma meritate, oppure di toccare pensioni che sono generose rispetto ai contributi versati ma sono basse. Il rischio di mettere le mani nelle tasche sbagliate e’ troppo grosso. Abbiamo deciso di fermarci”. Da sciogliere ancora i nodi sulle ricongiunzioni onerose, sui lavoratori precoci e sugli usuranti, punti sui quali dovrebbero esserci modifiche significative. Anche se l’attenzione è tutta rivolta all’Ape.

D’accordo con Nannicini anche Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera: “Un contributo di solidarietà a carico di chi ha pensioni più elevate, come chiede Boeri, è già stato realizzato e si può rifare. Nulla di nuovo sotto il sole e niente da inventare: lo ha fatto il Governo Prodi quando ha bloccato per un anno, nel 2008, le indicizzazioni alle pensioni di importo superiore ai 4.000 euro lordi mensili, contribuendo, con quei risparmi, a istituire la quattordicesima per i pensionati più poveri”.

“Lo ha fatto il Governo Letta con la legge di Stabilità del 2014 – prosegue – che ha istituito un contributo di solidarietà per le pensioni di importo superiore ai 90.000 euro lordi annui. Si tratta di un prelievo progressivo del 6, 12 e 18% che porta la tassazione delle pensioni più ricche al 61% (43 + 18%). Questo contributo ha durata triennale e scade alla fine di quest’anno”.

“Non si può prorogare – spiega Damiano – perché molto probabilmente non avrebbe il benestare della Corte Costituzionale, ma nulla vieta di individuare un’altra misura di analogo significato: con i risparmi si potrebbero finanziare ulteriori interventi a favore delle pensioni più ‘povere’ e della flessibilità previdenziale. Molto condivisibile l’opinione del sottosegretario Nannicini a proposito delle pensioni più basse: rivalutare la quattordicesima alzando l’attuale tetto fino alle pensioni da 1.000 euro mensili e mantenendo la differente erogazione ‘una tantum’ annuale in base ai contributi versati (attualmente si tratta di circa 300, 400 e 500 euro), è la scelta più giusta. Un aumento uguale per tutti non sarebbe equo e avrebbe carattere assistenziale e non previdenziale.”

Fonte: Pensionitoday

Leggi anche:

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=pensioni-novita-assegni-futuri-tagliati-nascosto-14-causa-della-crescita-zero/

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=riforma-pensioni-novita-ape-tutti-anticipo-soli-2-anni-le-penalizzazioni-conviene-uscirne-ultime-notizie-live-news/

Iscriviti alla nostra newsletter

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=riforma-pensioni-novita-boeri-insiste-problema-lequita-ultime-notizie-live-news/

Damiano e Nannicini contro Boeri e il suo contributo di solidarietà agli assegni alti
Vota questo articolo