Damiano: Per Esodati, Donne e Usuranti le risorse ci sono

“Un fantasma si aggira per l’Italia: quello della bassa crescita. L’ISTAT prevede un risicato +0,6% per il 2016. La conseguenza che tutti paventano è una riduzione di risorse per la legge di Bilancio. Questo renderà più cruenta la lotta per la loro destinazione”. Così Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

“Per quanto riguarda le pensioni – prosegue – al fine di realizzare tutti i punti oggetto di discussione al tavolo tra Governo e sindacato, occorrono almeno 2 miliardi di euro. In caso contrario molte aspettative andrebbero deluse e si accentuerebbero i fattori di crisi e di conflitto sociale”.

“La buona notizia – spiega Damiano – è che per l’ottava salvaguardia, che potrebbe riguardare circa 30.000 lavoratori, le risorse ci sono e il Governo potrà raggiungere questo importante obiettivo, che chiuderebbe definitivamente il problema degli esodati, a costo zero. Idem per Opzione Donna, per la quale è prevedibile la realizzazione di un risparmio nel monitoraggio previsto a settembre, che consentirebbe di prolungare la sperimentazione e di mandare in pensione altre lavoratrici”.

“Anche questo a costo zero. Infine, non va trascurato il fatto che nel Fondo dei lavori usuranti esistono ancora risorse significative che possono essere utilizzate e da aggiungere ai 2 miliardi della manovra-pensioni”, conclude.

Fonte: Pensionitoday

Leggi anche:

Iscriviti alla nostra newsletter

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=la-riforma-pensioni-non-piu-priorita-salta/

Damiano: Per Esodati, Donne e Usuranti le risorse ci sono
3 (60%) 2 voti