Damiano: Calo PIL non comprometta scelte sociali in Stabilità

“Secondo alcuni commentatori, la revisione al basso delle stime relative alla crescita del Pil, comprometterebbe le scelte sociali del Governo nella prossima legge di Bilancio: sarebbe inaccettabile. Si tratta di temi che riguardano il lavoro, la povertà e le pensioni”. Così Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

“Noi – prosegue – riteniamo che la distribuzione delle risorse sia una scelta politica: andare nella direzione della difesa dei più deboli e della lotta alla diseguaglianza rappresenta, oggi più che mai, una indiscutibile priorità. Stiamo appunto parlando di flessibilità pensionistica a costo zero per disoccupati, precoci, addetti ai lavori usuranti e invalidi; di cumulo gratuito dei contributi, di ottava e ultima salvaguardia degli esodati e di rivalutazione della quattordicesima attualmente erogata ai pensionati più poveri”.

“Il tavolo di confronto con i sindacati deve concludersi al più presto su questi temi e molto prima del Referendum costituzionale, il cui esito dipenderà anche dalla positività delle soluzioni adottate”, conclude.

Fonte: Pensionitoday

Leggi anche:

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=riforma-pensioni-interventi-15mld-qualcuno-rimarra-bocca-asciutta/

Iscriviti alla nostra newsletter

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=riforma-pensioni-damiano-pd-svolti-sinistra-le-richieste-nellagenda-sociale-damiano-gnecchi/

Damiano: Calo PIL non comprometta scelte sociali in Stabilità
Vota questo articolo