Damiano: I 3 fattori per chiudere la questione previdenziale

“La notizia fornita dal sottosegretario Nannicini secondo la quale, tra fine luglio e inizio agosto, ci sarà un tavolo politico tra Governo e parti sociali, è una buona notizia e trova il nostro totale consenso”, aggiunge Damiano. Così Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

“Il fattore tempo – prosegue – è fondamentale: bisogna concludere questo confronto tra Governo e sindacati con un accordo, prima che si entri nel ‘vortice’ del Referendum sulla Costituzione. Il secondo fattore fondamentale – spiega Damiano – è quello dei contenuti: proponiamo di anticipare di 4 anni il momento della pensione, senza penalizzazioni, per le categorie particolarmente deboli (disoccupati, precoci, addetti a lavori usuranti e invalidi); per gli altri lavoratori, il prestito pensionistico deve avere costi vicini allo zero per chi sta entro la soglia dei 2.000 euro lordi mensili di pensione; va ripristinato il cumulo gratuito dei contributi; per le pensioni in essere va incrementata la quattordicesima attualmente prevista per gli assegni fino a 700 euro mensili. Il terzo fattore decisivo è quello delle coperture finanziarie”.

“Poletti ha parlato di uno stock di risorse: ben venga, per tradurre l’intesa nella legge di Bilancio di fine anno”, conclude.

Fonte: Pensionitoday

Leggi anche:

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=riforma-pensioni-non-sappiamo-ancora-intervento-sara-le-ipotesi/

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=riforma-pensioni-nannicini-fine-luglio-vero-confronto-governo-sindacati/

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=riforma-pensioni-quota-96-dimenticati-ancora-volta-esclusi-anche-dallottava-salvaguardia/

Iscriviti alla nostra newsletter

http://www.pensionitoday.it?pensioniblog=riforma-pensioni-boeri-cambiare/

Damiano: I 3 fattori per chiudere la questione previdenziale
Vota questo articolo