Damiano denuncia “Pd dimentica i deboli” e spinge su Ottava Salvaguardia, Quota 41, Opzione Donna, Ricongiunzioni e Bonus 80 euro

“Concordo con Chiamparino: il PD ha dimenticato i deboli. In questo modo perdiamo la nostra identità di sinistra. Non vogliamo limitarci ad una accusa generica, ma anche indicare al Governo le nostre proposte alternative sui temi sociali. Così il presidente della Commissione Lavoro, Cesare Damiano.

Sulla previdenza – prosegue Damiano – va trovato l’accordo con i sindacati sulla flessibilità delle pensioni e sui lavoratori precoci prima del referendum di ottobre; vanno risolte l’ottava salvaguardia, utilizzando i risparmi del Fondo esodati, le ricongiunzioni, i lavori usuranti e va fatto a settembre il monitoraggio di “Opzione Donna”. La rivalutazione delle pensioni più basse deve riguardare anche gli ‘incapienti’: per questo va corretta la normativa che li esclude dagli 80 euro se si tratta di lavoratori dipendenti.

Sul lavoro – spiega Damiano – vanno resi strutturali gli incentivi per il contratto a tutele crescenti, ricondotto l’utilizzo dei voucher al criterio della occasionalità, abbassato drasticamente il tetto di un milione di euro per gli appalti al massimo ribasso, resa vincolante la clausola sociale nel cambio-appalti, prolungata la durata degli ammortizzatori sociali per far fronte alle numerose situazioni di crisi e migliorata la normativa dei lavoratori stagionali.

Iscriviti alla nostra newsletter

Noi offriamo un nostro punto di vista ‘laburista’ per affrontare la crisi in una logica di sviluppo, di tutela dello Stato sociale e per non abbandonare definitivamente i valori di un umanesimo del lavoro che è l’unico che può caratterizzare un partito di sinistra e rendere credibile la lotta per l’uguaglianza”, conclude.

Damiano denuncia “Pd dimentica i deboli” e spinge su Ottava Salvaguardia, Quota 41, Opzione Donna, Ricongiunzioni e Bonus 80 euro
3.4 (67.5%) 8 voti