Damiano: Con pensionati non ripetere errore bonus

“Il tema delle pensioni è delicato e complesso, bisogna trattarlo con cura. Suggeriamo al Governo, quando parla degli 80 euro ai pensionati, di dire cose definitive e di non ripetere l’errore degli incapienti come è accaduto con i lavoratori dipendenti che dovranno restituire il bonus, per i quali occorre trovare una soluzione. Anche perché, se si vogliono aumentare le pensioni più basse, non bisogna dimenticare che i pensionati incapienti sono oltre un milione di persone. Li vogliamo escludere? Allora non parliamo di aumento degli assegni più poveri”.Così l’ex ministro del Lavoro, Cesare Damiano.

“C’è già un meccanismo ampiamente collaudato e positivo – spiega – introdotto dal Governo Prodi la quattordicesima per i pensionati fino a 700 euro al mese, che ammonta mediamente a 400 euro all’anno (differenziati sulla base dei contributi versati) erogati, dal 2008, nel mese di luglio. Accadrà anche quest’anno. Basterebbe alzare il tetto a 1.500 euro mensili e la quattordicesima annuale a 1.000 euro e si avrebbe una misura efficace e largamente condivisa”.

Iscriviti alla nostra newsletter

“Non è sempre necessario ripartire da zero: se ci sono buone leggi, fatte da altri, non è disdicevole adottarle e migliorarle. Anzi, sarebbe un segno di intelligenza”.

Damiano: Con pensionati non ripetere errore bonus
4.2 (83.33%) 6 voti