Sindacati: Renzi non risponde ma noi presto batteremo colpo

“Il governo non dà cenno di risposte – ha detto Camusso – stiamo ragionando su come battere un colpo, cosa che faremo nel prossimo periodo. Nei prossimi giorni formalizzeremo le modalità con le nostre strutture”. Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso.

“Alla luce delle discussioni di questi giorni sulle pensioni e delle dichiarazioni del Ministro Poletti […] vorremmo ricordare al Ministro che dopo le nostre tante battaglie, la no tax area è stata innalzata e non abbassata per adeguarla a quella dei lavoratori dipendenti” spiega da canto suo Gigi Bonfanti della Cisl. “Questo però non si traduce in un aumento di tutte le pensioni, ma in una riduzione delle imposte sul reddito per la maggior parte dei pensionati”.

Iscriviti alla nostra newsletter

“Il Governo deve riprendere con coraggio la strada degli 80 euro estendendoli ai lavoratori con un reddito fino a 40mila euro e ai pensionati. Il taglio delle tasse ai pensionati è particolarmente necessario in quanto sulle pensioni italiane grava il doppio delle tasse della media europea”, spiega infine il Segretario confederale della Uil, Domenico Proietti.

Sindacati: Renzi non risponde ma noi presto batteremo colpo
5 (100%) 4 voti