La mia riforma non ha funzionato, miglioriamola insieme

“La riforma è stata fatta in tempi brevissimi, adesso miglioriamola insieme. C’è una cosa che si è sempre detto in Italia e che rende sospettosa la commissione europea: mandiamo in pensione le persone, così facciamo lavorare i giovani. Questa ricetta non ha funzionato nel nostro paese”. Così Elsa Fornero a ‘Nessuna è perfetta’ di Maria Latella su Radio 24.

“Noi dobbiamo domandarci come bisogna fare per avere una quantità di posti di lavoro che permetta ai giovani di lavorare, alle donne di lavorare e anche ai lavoratori anziani in buona salute di lavorare – e quindi creare posti nuovi e lavori nuovi, insiste la giornalista e l’ex Ministro aggiunge – bisogna rovesciare la logica, andando sullo stimolo al lavoro, all’occupazione, si parla di nuovo di lavoro a domicilio, si parla di lavoro part time, cioè noi dobbiamo acconsentire un po’ di flessibilità anche nel lavoro, lo abbiamo anche fatto, non vuol dire precarietà, che è il modo italiano di declinare la flessibilità sul lavoro e sempre poi ‘ah, si comincia con la flessibilità e vai a finire nella precarietà più nera’ che è quella della quale soffrono i nostri ragazzi”.

Pensioni di Reversibilità

“Intervenire sulle pensioni di reversibilità vuol dire rinunciare ad intervenire sulle pensioni ancora troppo alte di alcuni soggetti che sono andati in pensione con una pensione che è un multiplo elevato di quello che hanno pagato. Questo è un tema delicato sul quale è intervenuta anche la Corte Costituzionale però ci sono ancora molti privilegi”.

“Noi avevamo introdotto il contributo di solidarietà, chiamiamolo come vogliamo, ma prima di andare a toccare le reversibilità quello a mio avviso andrebbe fatto”.

“La seconda cosa è che noi andiamo verso il contributivo, nel calcolo della pensione contributiva e nel calcolo dei contributi io verso anche per una reversibilità. Questo non succedeva con il retributivo. Dire che lo facciamo solo sulle pensioni nuove che sono più contributive è un controsenso – ma questa è un’ingiustizia, insiste Maria Latella – e beh perché allora è una tassazione vera, perché solo sulle pensioni? Io pago per la reversibilità, allora me la devi lasciare. Se no mi devi anche lasciare i contributi” risponde l’ex Ministro del Lavoro ma poi confessa – il mio maggiore rammarico è essere stata tenuta lontana, come ministro, dagli italiani. Non è facile per un ministro raggiungere le persone ma nel mio caso i partiti non volevano che io andassi a parlare direttamente con i lavoratori. Mi dicevano ‘dobbiamo farlo noi. Dobbiamo farlo noi sindacalisti’”.

“Ricordo un episodio: Il Pd fa sempre le feste dell’Unità, io fui l’unico ministro non invitato e quando qualcuno lo fece notare risposero che era per ragioni di sicurezza”.

“Quando sono stata invitata da cittadini e da lavoratori sono sempre andata. Il ‘darsi la mano’ è un gesto che i lavoratori comprendono benissimo. Allora, anche se non sono d’accordo con quello che hai fatto, però capiscono. Invece i partiti vogliono che le persone capiscano una loro verità” – manipolata? insiste Maria Latella e la Fornero conferma – sì, abbastanza”

“Io non mi sono mai sentita perfetta, come molte donne ho sempre avuto mille dubbi, gli uomini ostentano molta più sicurezza anche quando li si vede inadeguati ai ruoli che devono coprire”.

“Proprio perché nessuno è perfetto bisognerebbe aiutarsi. Questo è quello che è mancato a me, qualcuno che mi desse una mano e dicesse va bene hai un compito difficile, lo hai dovuto fare in un momento tremendo per il paese, ti diamo una mano, anche a correggere le cose che non vanno. Invece questa consapevolezza di necessità di cambiamento e di necessità di rinunciare a qualcosa che possiamo tranquillamente chiamare un privilegio non c’è stata e ha determinato una resistenza che a sua volta ha determinato una facile via d’uscita per tutti nel colpevolizzare qualcuno”.

“La riforma andava fatta, è stato semplice dire ‘E’ la riforma Fornero e se la veda lei’”, commenta la conduttrice e l’ex Ministro Elsa Fornero sottolinea: “e posso aggiungere che quando viene elogiata in Europa è la riforma Monti”.

Iscriviti alla nostra newsletter

L’intervista integrale di Maria Latella a ELSA FORNERO andrà in onda su Radio 24 domenica 21 febbraio alle ore 10.00 in “Nessuna è perfetta”.

La mia riforma non ha funzionato, miglioriamola insieme
Vota questo articolo