Esodati: Una vergogna di stato. Salvaguardia subito per gli oltre 24.000 esodati esclusi

Lettera

 

Al Presidente del Consiglio Matteo Renzi,

A tutti i componenti del Governo

Ai Presidenti e Componenti le Commissioni Lavoro, Finanze e Bilancio di Camera e Senato

Ai Presidenti di Camera e Senato ed a Tutti i parlamentari

Ai Presidenti delle Regioni

A tutti le Organizzazioni Sindacali e di Categoria

A tutti gli organi di Informazione

A 4 anni dalla nascita del tragico fenomeno degli “esodati” i Comitati che li rappresentano  denunciano, con il video qui sotto allegato, il permanere di questa Vergogna di Stato.

Ci eravamo illusi che con l’impegno pubblico preso da questo Governo con la Legge di Stabilità appena approvata si sarebbe proceduto a cancellare questa vergognosa pagina della legislazione previdenziale italiana.

Così non è stato !!! Al contrario: sono state sottratte risorse già assegnate agli esodati dai precedenti Governi!

Rimane perciò ancora rotto il patto tra lo Stato ed oltre 24.000 suoi cittadini chiamati dispregiativamente “esodati.

Non chiediamo privilegi né ulteriori stanziamenti di risorse; chiediamo l’immediato ripristino nel   “Fondo Esodati” delle somme distratte ed utilizzate per altri scopi fino alla concorrenza degli 11,657 Miliardi già previsti per le sole salvaguardie degli esodati, e la sollecita approvazione di un Ottavo provvedimento di Salvaguardia per restituire il diritto alla sopravvivenza degli oltre 24.000 “esodati” esclusi !!

Roma 4 febbraio 2016

Iscriviti alla nostra newsletter

Rete dei Comitati degli Esodati

Esodati: Una vergogna di stato. Salvaguardia subito per gli oltre 24.000 esodati esclusi
4.4 (88.89%) 9 voti