Fornero: Sì alla flessibilità targata Boeri, no al turnover lavorativo di Damiano

In merito al tema della flessibilità e delle proposte del presidente dell’Inps Boeri, la Fornero ha dichiarato: “Credo che Boeri voglia introdurre un po’ di flessibilità, quella che personalmente avrei desiderato anche io ma che non era possibile” fare all’epoca. Bisogna però porre attenzione a due cose: reintrodurre nuove garanzie e bisogna incidere sui privilegi”. Così l’ex ministro del Lavoro, Elsa Fornero, durante il workshop “La via per un nuovo welfare”, in merito al tema della flessibilità e delle proposte del presidente dell’Inps Boeri.

Per la Fornero, poi, “è normale” che le pensioni anticipate abbiano fatto registrare nel 2015 un incremento molto forte, “vale per chi diceva che la legge, che consentiva le pensioni anticipate, è stata una mannaia”, “chi ha raggiunto i requisiti e desidera andare in pensione è naturale che lo faccia”.

Iscriviti alla nostra newsletter

La Fornero ci ha tenuto infine a rispondere a Cesare Damiano, che si è detto preoccupato per i giovani, sostenendo che gli anziani dovrebbero loro far posto: “Si è troppo spesso detto che se le donne lavorano sottraggono lavoro ai maschi. Non credo che Damiano accetti questo punto di vista, quindi non può non accettare che il lavoro ci sia per tutti coloro che sono in grado di lavorare. Non credo che sia giusto mandare persone in pensione per fare spazio ai giovani. Queste due cose devono stare insieme. Dobbiamo invece puntare a un lavoro inclusivo”.

Fornero: Sì alla flessibilità targata Boeri, no al turnover lavorativo di Damiano
1.9 (37.5%) 8 voti