La Fornero è servita a far cassa; ora è giunto il momento di modificarla

“Si deve lavorare sette, otto o addirittura nove anni in più. Vorrei far notare che queste operazione è servita per fare risparmiare qualcosa come 80 miliardi al nostro paese e penso che non possiamo considerare quella una riforma. La legge va cambiata perché è ingiusta. L’idea che esista un sistema completamente contributivo, che di fatto diventa assicurativo, non esiste in nessun’altro paese d’Europa”. Così Maurizio Landini partecipando a diMartedi.

Ed ha proseguito: “Il sistema pubblico deve essere anche un sistema solidale. Faccio un esempio: se sono un giovane che comincia a lavorare e poi perde il lavoro, continuo a cercarlo senza trovarlo, faccio formazione ma continuo a non trovarlo, perché non devo avere una copertura di questo periodo? Inoltre si sono fatte regole uguali per tutti. Ci è stato detto che è stata aumentata l’età pensionabile perché tutti viviamo di più. E’ una bugia perché dipende dal lavoro svolto. Bisogna dunque introdurre degli elementi di differenziazione”.

Poi il sindacalista ha affermato: ”Il problema è il lavoro. Dobbiamo pensare ad una società  che dia più lavoro possibile. Faccio un esempio: aver portato l’età pensionabile a settant’anni (con il sistema che c’è può crescere ancora) ha determinato una disoccupazione giovanile. Abbassare l’età pensionabile vuol dire dar da lavorare a dei giovani. Quindi introdurre una flessibilità nell’uscita è un vantaggio“.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per Landini, infine, bisogna fare una distinzione tra i lavori e rendersi conto che se un lavoratore svolge una mansione particolarmente pesante, avrà bisogno di andare in pensione prima: “Bisogna fare un ragionamento complessivo ed intervenire nel merito perchè nel sistema pensionistico ci sono delle ingiustizie. Penso che bisogna introdurre degli elementi di solidarietà, anche fiscali”.

La Fornero è servita a far cassa; ora è giunto il momento di modificarla
4.4 (88.89%) 9 voti