Boeri: Busta Arancione perché la tutela del risparmio passa dalla consapevolezza

Le buste arancioni, i prospetti per la simulazione della pensione futura, «le manderemo, ci impegniamo a mandarle perché bisogna raggiungere tutti, dobbiamo trovare il modo. Non si può sostituirle con la comunicazione online, visto che c’è chi non ha il Pin» per accedere al link web. Così il presidente dell’Inps, Tito Boeri, in occasione del workshop ‘L’implementazione dell’agenda digitale italiana e le nuove sfide della rete’.

L’”Inps – aggiunge Boeri – vuole investire molto in Spid (sistema unico per la gestione dell’identità digitale ndr), ma credo che questo progetto non toglierà mai la necessità dei cittadini di avere con la P.a anche rapporti diretti, che vanno oltre il digitale”.

Iscriviti alla nostra newsletter

“La tutela del risparmio passa dalla consapevolezza” aggiunge e “proprio chi non è digitalizzato è chi ha più bisogno”.“Non è solo una questione di digital divide – ha detti ancora Boeri – Per noi è fondamentale mandare a casa dei cittadini le comunicazioni anche con strumenti tradizionali perché dobbiamo coinvolgere tutti”.

Boeri: Busta Arancione perché la tutela del risparmio passa dalla consapevolezza
Vota questo articolo