Il divario salariale, un’ingiustizia che colpisce anche le pensionate

“Il divario salariale è un’ingiustizia che colpisce tutte le donne, anche e soprattutto le pensionate che così sono a maggior rischio povertà”. La Deputata Giovanna Martelli, ex Consigliera del Presidente del Consiglio per le Pari Opportunità, si esprime così riguardo al dato che emerge dalla recente analisi Istatsulle pensioni secondo cui le donne percepiscono 6 mila euro in meno all’anno.

Iscriviti alla nostra newsletter

“Le donne che hanno lavorato tutta la loro vita corrono ingiustamente un maggiore rischio povertà rispetto a un uomo che ha fatto la stessa carriera. Ciò è maggiormente vero considerando che nel nostro Paese le pensioni, sempre secondo l’analisi Istat, vengono utilizzate dalle famiglie come ammortizzatore sociale per sfuggire a situazioni di grande disagio. Il futuro di queste famiglie e il benessere di tutti i cittadini, uomini e donne, dipende molto da quanto riusciremo a fare per combattere le discriminazioni e le disuguaglianze che ancora colpiscono le donne nel mondo del lavoro. Nell’immediato si tratta di abbattere il divario retributivo che nella Comunità Europa è stimato mediamente intorno al 16% e che può aumentare fino al 31% quando arriva un figlio”, conclude Martelli.

Il divario salariale, un’ingiustizia che colpisce anche le pensionate
Vota questo articolo