L’Italia non è un Paese per giovani e neppure per vecchi poveri

“Il 25,7% delle pensioni è di importo mensile inferiore a 500 euro, mentre il 39,6% ha un importo tra i 500 e 1000 euro. Sono dati allarmanti sui quali intervenire da subito”. Così la responsabile comunicazione di Forza Italia Deborah Bergamini.

“Uno dei principali impegni del nuovo programma di governo di Forza Italia – aggiunge – è quello di portare le pensioni più basse a 1000 euro al mese per tredici mensilità, il minimo indispensabile oggi per vivere dignitosamente. Almeno 13mila euro netti l’anno a ciascun pensionato, soldi che non vogliamo siano tassati in alcun modo”.

“Boeri prova ad avanzare una proposta per tagliare i privilegi di tante pensioni superiori a 2.500 euro netti. E tutti lo prendono a schiaffi. Alcuni dicono che non è il momento, pensando alle elezioni, altri dicono che non è di sua competenza. Io dico che il Pd dovrebbe discutere seriamente di questo tema e avanzare una proposta giusta”. Così su Facebook il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi.

Iscriviti alla nostra newsletter

”Altrettanto – aggiunge – dovrebbero fare i sindacati. L’Italia non è un Paese per giovani e neppure per vecchi poveri. Altrimenti – conclude Rossi – non lamentiamoci se i giovani guardano da altre parti e i vecchi ci lasciano”.