Uilm: In previdenza coinvolgere sempre più imprese

“Con la contrattazione coinvolgere sempre più le imprese per rafforzare previdenza complementare ed assistenza sanitaria integrativa”. Così Rocco Palombella, segretario generale della Uilm.

“Il sindacato metalmeccanico – ha continuato Palombella – è stato tra i primi ad attuare la previdenza complementare con risultati decisamente positivi. Con la crisi economica, registrata dal 2008 in poi, quello che doveva essere un’opportunità in più a livello previdenziale è stata usata per compensare il meno sofferto dai lavoratori”.

“In questo senso, il Tfr in busta paga è stato un messaggio sbagliato che gli stessi addetti metalmeccanici hanno rifiutato. Il nostro fondo ‘Cometa’ ha risentito degli effetti della crisi:a causa della perdita dei posti di lavoro si è passati dai 450mila iscritti ai 408mila attuali”, ha detto ancora il sindacalista.

Iscriviti alla nostra newsletter

“Da qui il nostro impegno – ha concluso Palombella – da attuare proprio nella fase contrattuale, di coinvolgere sempre di più le imprese per rafforzare non solo la previdenzacomplementare, ma anche il fondo ‘métaSalute’, la nostra assistenza sanitaria integrativa”.

Uilm: In previdenza coinvolgere sempre più imprese
Vota questo articolo