Il Governo mente agli Esodati, continua a mentire e ruba i risparmi del loro fondo

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Alcune testate giornalistiche stanno dando in questi giorni con sicurezza la notizia che una parte dei provvedimenti, contenuti in un decreto urgente in fase di emanazione a copertura delle spese per il Giubileo e per il “dopo Expo”, verranno in gran parte finanziati con 523 Mln di Euro prelevati dal “Fondo Esodati” previsto dalla L. 228 del 2012,  frutto dei risparmi accumulati con le 6 precedenti norme di deroga e, per espressa volontà del legislatore, da destinare a nuove salvaguardie. La notizie è stata oggi confermata dalla emanazione  del decreto legge  25 novembre 2015, n. 185 !!

Denunciamo con forza e sdegno il terzo vergognoso tentativo di derubare i risparmi destinati DA UNA LEGGE DELLO STATO alla restituzione del diritto alla pensione, pignorato agli “esodati” con la sciagurata manovra del 2011 ad opera del Governo Monti!!!

Il primo si è tentato di consumarlo a settembre quando questo Governo (che non ha MAI stanziato un euro per risolvere il dramma degli “esodati”!!) voleva incamerare  ben 500 milioni di risparmi del Fondo: la lotta congiunta di Sindacati, Comitati esodati e la pressione delle Commissioni Bilancio e Lavoro della Camera e del Senato costrinsero Renzi, per bocca ufficiale del suo Ministro Padoan, a dichiarare formalmente al Parlamentoche nessun soldo del fondo costituito con la legge 228 del 2012 sarebbe stato distratto dalle salvaguardie degli esodati ancora non salvaguardati.

Ma subito si è dimostrato che mentivano! Infatti, stanno compiendo il secondo tentativo di furto  nella Legge di Stabilità 2016 sottraendo dal nostro Fondo oltre 400 milioni per finanziare il prolungamento della sperimentazione della Opzione Donna ( per la quale ci sarebbero invece i propri risparmi che questo Governo però disconosce), della Notax-area e di provvedimenti per il sostegno al reddito.

Ora il terzo, ancor più grave,  di 523 milioni, arrivando quindi in complesso, con queste due azioni, a quasi un miliardo che si vorrebbe sottrarre dai 3,6 risparmiati, su quelli stanziati dai precedenti governi, ed indispensabili PER FINANZIARE LA  SALVAGUARDIA UTILE  A SANARE TUTTI GLI AVENTI DIRITTO ANCORA IN ATTESA DI GIUSTIZIA DA BEN 4 ANNI E PERTANTO IN TALE DRAMMATICA SITUAZIONE. 

E’ VERGOGNOSO che il Governo rubi la pensione ad “esodati” in gran parte nulla tenenti  da anni  per rispondere ad altre pur gravi problematiche, anche assistenziali, che DEVONO essere TUTTE finanziate con ben altri fondi e/o con la fiscalità generale !!!

E’ intollerabile un Governo che mente, manovrando dietro le quinte in maniera vigliacca: certifica al Parlamento che gli esodati non salvaguardati sono ancora 49.500, si impegna davanti al Parlamento che tutti i “fondi residui L. 228/2012” saranno destinati esclusivamente agli esodati, certifica che i residui economici riescono praticamente a coprire i 49.500 (lo dimostra ancor più l’uso illegittimo che cerca  subdolamente di farne!), si impegna formalmente in Parlamento ad emanare la salvaguardia definitiva nella Legge di Stabilità (ricordiamo che Renzi ha dichiarato in TV la salvaguardia dei 49.500!) ed invece,manipolando l’informazione e contando su un Parlamento troppo passivo e distratto, salvaguarda solo 26.000 esodati e distraendo nel contempo la gran  parte dei residui del fondo a favore di finalità diverse!

I Comitati nel chiamare tutti gli “esodati” e le Organizzazioni Sindacali alla mobilitazione, iniziando con la manifestazione del 3 dicembre davanti a Montecitorio ed ai ministeri competenti, rivolgono un forte appello a TUTTI i parlamentari affinché sventino questo vergognoso  ed inaccettabile tentativo del Governo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rete dei Comitati degli Esodati

Il Governo mente agli Esodati, continua a mentire e ruba i risparmi del loro fondo
5 (100%) 6 voti