Sacconi: Sostituire Staffetta Generazionale Complicata con Prepensionamento Semplice di 3 anni

“La legge di stabilità ha giustamente prestato attenzione alla dimensione sociale della crescita. E nella crescita si determina spesso l’esigenza di una uscita precoce di molti lavoratori adulti per le profonde trasformazioni che intervengono nell’impresa. Le due norme vigenti e la staffetta generazionale ora prevista dalla legge di stabilità non sembrano suscitare interesse né nei datori di lavoro né nei lavoratori perché caratterizzate da vincoli e da oneri eccessivi”.

Così Maurizio Sacconi, Presidente dellaCommissione Lavoro al Senato.

Iscriviti alla nostra newsletter

“In sostituzione – spiega Sacconi – proponiamo una norma semplice. Tutte le lavoratrici e i lavoratori possono avere un reddito pari alla pensione maturata e i versamenti contributivi nei tre anni che mancano al raggiungimento del diritto alla prestazione previdenziale. Gli oneri sono equamente distribuiti tra lo Stato e il datore di lavoro. La copertura è la stessa “a rubinetto” ora prevista. Non vi è obbligo di assunzioni perché l’occupazione dei più giovani deve essere un effetto implicito e non un vincolo. In attesa della riforma della previdenza questa norma potrebbe corrispondere al bisogno indifferibile di molti lavoratori e di molte imprese”.