Di Salvo, ‘c’è impegno del governo su flessibilità’

“Il governo si è impegnato ad affrontare il tema dell’uscita flessibile per andare in pensione nel 2016. È una ottima notizia perché il sistema attuale non solo è rigido. Non tiene neppure conto che a seconda dei lavori svolti le aspettative di vita delle persone sono molto diverse. D’altra parte l’esperienza degli esodati e della sentenza della Consultasulla perequazione dei pensionati – per correggere parzialmente le quali ad oggi sono stati necessari più di 13 miliardi – dimostra che serve prendersi il tempo necessario per fare le cose bene quando si parla di previdenza”.

Così Titti Di Salvo, vice presidente del Gruppo PD della Camera.

Iscriviti alla nostra newsletter

“Sarà necessario ascoltare le opinioni del Parlamento che sta già lavorando in questo senso, delle organizzazioni sindacali e anche il contributo dell’Inps, illustrato da Tito Boeri in queste ore, è sicuramente molto utile” conclude l’esponente dem.