Ania: Sì alla flessibilità ma senza troppe penalizzazioni

“Le proposte che vanno ad introdurre alcune modifiche al sistema pensionistico ci auguriamo possano sostenere misure eque di flessibilità senza eccessive penalizzazioni per i lavoratori, stando attenti alla spesa pubblica ma anche alle imprese”.

Così il direttore delle relazioni industriali dell’Ania, Luigi Caso.

“Noi auspichiamo che questi provvedimenti possano essere effettivamente realizzati – spiega Caso -, tuttavia – precisa -dovranno essere contemperati gli interessi dei lavoratori, delle imprese e anche della finanza pubblica”.

“Quanto alla possibilità in capo ai lavoratori di poter esercitare il diritto di lavorare fino a 70 anni, la richiesta dell’Ania – ricorda Caso – è di poterla abrogare o modificare; al limite resti, ma almeno possa essere concordata con la singola azienda”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Infine, sottolinea Caso “gli sgravi fiscali per le nuove assunzioni insieme ad un provvedimento sulla flessibilità riteniamo che possano realmente essere una facilitazione per le nuove assunzioni, anzi auspichiamo che siano prorogati oltre il 2016”.

Ania: Sì alla flessibilità ma senza troppe penalizzazioni
1 (20%) 1 voti