Ugl: I rimborsi di Poletti sono insufficienti

“I rimborsi parziali a copertura di quanto dovuto per il 2012 e il 2013, erogati dall’Inps a chi percepisce somme superiori fino a sei volte il minimo 2011, sono insufficienti”.

Così Francesco Paolo Capone della Ugl.

“Il nostro istituto di ricerca – spiega Capone – ha esaminato le spese mensili per cibi, prodotti per l’igiene della persona e della casa, trasporti, affitto, medicine e una visita specialistica di un campione di famiglie composte da marito pensionato e moglie casalinga. Il risultato e’ che quasi l’87 per cento dei nuclei familiari considerati affronta spese nette superiori rispetto a tre volte il minimo pensionistico 2011, pari a 1.403 euro lordi, ossia circa 1.130 euro netti.

I pensionati che oggi si trovano in difficoltà economiche sono una platea certamente più ampia di quella destinataria dei rimborsi parziali con cui il governo ha di fatto aggirato la sentenza della Corte Costituzionale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Dunque – conclude – il dl Poletti non e’ in grado di restituire un vero potere d’acquisto alla gran parte dei pensionati italiani, e per questo l’Ugl e’ pronta a offrire tutto il supporto a chi ha subito l’ennesimo torto dal governo”.

Ugl: I rimborsi di Poletti sono insufficienti
4.8 (96%) 5 voti