Manageritalia a Boeri: Pensioni più elevate fanno già solidarietà

“I pensionati con importi più elevati fanno già solidarietà e in grande quantità, dopo averla, peraltro, fatta sempre e abbondantemente”.

Così Guido Carella, presidente di Manageritalia, dopo che il presidente Inps Boeri ha accennato a un nuovo contributo di solidarietà per gli assegni più alti.

“Basti pensare – sottolinea Carella – che, come si evince dal rapporto Inps 2014, i pensionati con un assegno mensile lordo di importo pari o superiore a 3.000 euro sono il 5% del totale e assorbono il 15% della spesa, ma contribuiscono per ben il 40% alla quota dell’Irpef versata dalle pensioni (circa 52 miliardi di euro). A questo si aggiunge che per avere le pensioni più alte devono avere dichiarato nel corso della loro vita lavorativa redditi elevati e quindi versato all’erario con aliquote progressive maggiori facendo da sempre tanta solidarietà”.

Iscriviti alla nostra newsletter

“Forse – termina Carella – la solidarietà ulteriore va cercata non dentro l’Inps, ma fuori. In un paese dove c’è ancora troppa evasione, corruzione e spesa pubblica improduttiva, fonte di inefficienze, sprechi e privilegi. Qui, dalla fiscalità generale, si devono trovare i soldi per dare redditi e pensioni dignitose a chi ne ha davvero bisogno e per rilanciare il Paese. Non certo da quei pensionati che prendono pensioni medio-alte per aver fatto da sempre il loro ‘dovere’ sulla base di un patto con lo Stato già troppe volte disatteso”.

Manageritalia a Boeri: Pensioni più elevate fanno già solidarietà
5 (100%) 2 voti