Lega Nord attacca Boeri

“Non sapevamo che Boeri fosse il nuovo ministro ombra, non sapevamo fosse compito dell`Inps legiferare. Detto questo, se intenzione del governo è tagliare del 20% o addirittura del 30% gli assegni per andare in pensione qualche anno prima rispetto alla vergognosa riforma Fornero, la Lega si opporrà a questa ipotesi. Bisogna subito abolire la legge Fornero senza penalizzare i lavoratori e chi deve accedere ai benefici previdenziali”.

Così il capogruppo leghista alla Camera Massimiliano Fedriga dopo la relazione di Tito Boeri su riforma della previdenza.

“La riforma delle pensioni è compito esclusivo del parlamento. Il governo non può e non deve ridursi a inseguire un suo nominato. La priorità è solo una: cancellare la legge Fornero e garantire risposte definitive agli esodati”.

Così Roberto Simonetti, deputato della Lega Nord.

“Il governo è ancora in alto mare e, a quattro anni dalla sciagurata riforma Fornero, si è dovuto affidare a un`indagine conoscitiva su base volontaria delegata – spiega Simonetti – a una sottocommissione del Senato per quantificare il problema. Servono risposte definitive, affidate al parlamento, non alle volontà non richieste del presidente Inps, né alle imposizioni numeriche di una legge di Stabilità, chiamata invece ad adeguarsi agli indirizzi politici espressi da Camera e Senato”.

Iscriviti alla nostra newsletter

“La Lega Nord ha al protocollo una proposta di quota 100 che avrebbe già garantito il superamento della legge Fornero. La melina del governo è un secondo tradimento a danno degli esodati”, conclude.

Lega Nord attacca Boeri
4.3 (85%) 8 voti