Damiano (PD): Scoraggiante pensare ad un ricalcolo contributivo delle pensioni

“Introdurre un criterio di flessibilita’ nel sistema pensionistico non e’ una manovra di corto respiro, ma una manovra di politica economica occupazionale. Con la flessibilita’ aiutiamo qualche figlio e nipote a entrare nel mondo del lavoro facilitando i turn-over. E’ una proposta lungimirante che alla fine ci fara’ risparmiare soldi”.

Interviene così Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera, alla tavola rotonda del ‘Festival del lavoro’, in corso a Palermo.

Per Damiano e’ “esagerata e scoraggiante la proposta del ricalcolo contributivo della pensione che porta un taglio del 30 per cento dell’assegno pensionistico”.

Iscriviti alla nostra newsletter

“La mia proposta, invece – continua -, e’ di andare a 62 anni in pensione con almeno 35 anni di contribuiti, pagando una penale dell’8 per cento sapendo che non tutti i lavori sono uguali. Ci sono delle incongruenze che devono esser sanate ma questa misura di flessibilita’ non e’ una misura corporativa per aiutare le generazioni piu’ anziane ad andare in pensione a scapito di qualcun altro”.

Damiano (PD): Scoraggiante pensare ad un ricalcolo contributivo delle pensioni
4.2 (84.44%) 9 voti