Furlan (Cisl): La soluzione del Governo sulle pensioni é assolutamente insufficiente

“Sulle pensioni abbiamo avuto un primo incontro con il ministro Poletti, la soluzione del Governo é assolutamente insufficiente. Vogliamo che almeno sulla rivalutazione i pensionati e le pensionate vedano davvero riconoscere il loro diritto. Il loro reddito medio é sotto i 1000 euro al mese. La rivalutazione delle pensioni é un dovere”.

Così il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan.

“La forza del sindacato italiano nella storia della Repubblica è stato il suo pluralismo – aggiunge -. Questo ci permette di rappresentare tanti uomini e tante donne del lavoro. Credo che questo vada assolutamente mantenuto. Altra cosa è l’unità di azione, che si costruisce vedendo insieme obiettivi e priorità e i percorsi e le strategie per arrivarci”.

Iscriviti alla nostra newsletter

“Il primo obiettivo per la Cisl – spiega – é ridefinire il modello contrattuale: quello che abbiamo é scaduto, va rivisitato, va rafforzata la contrattazione a livello territoriale e aziendale. Altro obiettivo é la controriforma che vogliamo sia realizzata, della peggiore legge pensionistica che ha l’Europa, che é la nostra, la famosa legge Fornero. E poi la crescita che non può che partire dalla rivisitazione del fisco del nostro Paese, oggi troppo pesante sulle buste paga, sulle imprese e sulle pensioni”, termina Furlan.

Furlan (Cisl): La soluzione del Governo sulle pensioni é assolutamente insufficiente
5 (100%) 2 voti