Decreto legge sulle pensioni, arriva la rivalutazione

“Da oggi in poi si terrà sempre conto dei vitalizi per il calcolo degli assegni pensionistici complessivi a cui applicare la rivalutazione”. Si legge così nel emendamento del Pd approvato dalla commissione Lavoro della Camera.

“L’emendamento – sottolinea la relatrice Giacobbe – fa sì che i vitalizi vengano cumulati ai trattamenti previdenziali come principio generale e non soltanto per questo decreto”.

“Gli importi rimborsati dalla parziale rivalutazione delle pensioni oltre 3 volte il minimo prevista dal decreto varato dal governo per ottemperare alla sentenza della Consulta saranno rivalutati a decorrere dall’anno 2014 sulla base della normativa vigente (la legge di Stabilità 2014)”, è invece quello che prevede l’altro emendamento approvato.

“L’emendamento approvato – spiega Giacobbe – prevede che gli aumenti che scaturiscono dal meccanismo di perequazione entrino nelle base di calcolo per le successive perequazioni automatiche. Nel 2014 – aggiunge – la perequazione automatica prevista dalla legge di Stabilità viene ricalcolata prendendo come base di calcolo non la pensione non perequata ma quella con l’inserimento della perequazione automatica. In pratica anche questi aumenti verranno rivalutati con la legislazione vigente e futura”.

Iscriviti alla nostra newsletter

“Respinti invece – termina Giacobbe – tutti gli emendamenti dei gruppi dell’opposizione che intervenivano per modificare l’impianto del decreto. L’ultimo tema che resta da approfondire oggi prima del via libera della commissione al decreto è quello della rivalutazione del montante contributivo”.

Decreto legge sulle pensioni, arriva la rivalutazione
3 (60%) 1 voti