Beppe Grillo: Reddito di Cittadinanza priorità per il Paese

Il Reddito di Cittadinanza è la priorità del Paese. L’unica risposta concreta contro la disoccupazione, la distruzione dei diritti dei lavoratori e per liberare i cittadini dal ricatto del lavoro sottopagato, dalle clientele e dalla mafia. Così Beppe Grillo sul suo blog, dando via alla marcia virtuale per il reddito minimo, che parte oggi (venerdi) con un post su Bolzano e terminerà con la marcia reale del 9 maggio, ovvero la Perugia-Assisi a cui prenderà parte anche il leader M5S.

Per il Reddito di Cittadinanza – scrive Grillo – servono 17 miliardi ottenibili eliminando (alcuni) sprechi e privilegi come le pensioni d’oro e i finanziamenti pubblici ai partiti e ai giornali. Il Reddito di Cittadinanza può essere approvato subito in Parlamento, ma è contrario agli interessi dei partiti e dei sindacati che non vogliono rinunciare al loro potere.

Iscriviti alla nostra newsletter

Dobbiamo far sentire la nostra voce – raccomanda il leader M5S – Da oggi fino all’8 maggio ci sarà una marcia virtuale che attraverserà tutta l’Italia: puoi iscriverti qui. Sul Blog ogni giorno alle 12 saranno pubblicati gli interventi dei portavoce e dei candidati del M5S sul territorio che racconteranno cosa hanno fatto per migliorare la loro città e regione a fronte della devastazione incessante operata dai partiti. Il 9 maggio ci ritroveremo tutti insieme a Perugia per percorrere 24 chilometri fino ad Assisi per la tappa finale. Un popolo in cammino per il Reddito di Cittadinanza. Ci vediamo a Perugia, in alto i cuori!, conclude il leader M5S.

Beppe Grillo: Reddito di Cittadinanza priorità per il Paese
4.4 (88.57%) 7 voti