Salvini: Riconoscerei i diritti dei gay su pensioni e sanità

Fossi al governo oggi pomeriggio discuterei del riconoscimento di alcuni diritti dei gay, come le pensioni e l’assistenza sanitaria, chiarendo bene che un bimbo ha bisogno di una mamma e un papà. E un matrimonio, lo dice la parola stessa, prevede la presenza di un uomo e di una donna”.

E’ questa la linea del segretario della Lega Matteo Salvini, che in un’intervista radiofonica, sottolinea quelle che a suo giudizio sono le effettive priorità.

Iscriviti alla nostra newsletter

Per Salvini, “ognuno può vivere la sua vita e sessualità come ritiene” ma sulle “unioni civili” ci sono “polemiche inutili, l’emergenza in Italia è il lavoro e la sicurezza. Quei sindaci e quei ministri che perdono tempo dibattendo sulle unioni gay non fanno l’interesse né degli italiani né dei gay stessi, che chiedono solo di lavorare e di essere rispettati”.

Salvini: Riconoscerei i diritti dei gay su pensioni e sanità
3.2 (64%) 5 voti