Anche IdV in piazza contro la legge Fornero e a favore della flessibilità in uscita

Italia dei Valori, coerente da sempre con le proprie posizioni sia dentro che fuori il Parlamento, il 25 ottobre sarà in piazza con le proposte contro la riforma pensioni Fornero e per proporre leggi a favore delle assunzioni e non dei licenziamenti”.

Così in una nota il segretario nazionale del partito Ignazio Messina e il responsabile nazionale del laboratorio di Italia dei Valori sul lavoro Maurizio Zipponi.

“Tra i punti della nostra proposta di legge – si legge nella nota – prevediamo di risolvere il nodo degli esodati favorendo l’accesso alla pensione a coloro che abbiano sottoscritto gli accordi entro il 21 dicembre 2011”.

“Inoltre – secondo Italia dei Valori – il governo Renzi dovrebbe introdurre una patrimoniale a chi ha patrimoni superiori ai 5 milioni di euro al netto della prima casa, che potrebbero nelle casse dello Stato ogni anno per tre anni circa 8 miliardi di euro e un tetto massimo alle pensioni d’oro nette da 5 mila euro al mese dal quale ricavare la pensione futura dei giovani pari all’80% della retribuzione percepita negli ultimi cinque anni lavorativi”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Chiediamo anche – concludono Messina e Zipponi – una flessibilità dell’età pensionabile da accompagnare ad una riforma pensioni tale da garantire il ricambio generazionale e l’abolizione della pratica delle dimissioni in bianco”.

Anche IdV in piazza contro la legge Fornero e a favore della flessibilità in uscita
5 (100%) 10 voti