Esodati e sesta salvaguardia

Segnali di schiarita per gli esodati considerato che il Senato prende in esame il ddl in materia di sesta salvaguardia che sarà discusso dalla Commissione Lavoro e Previdenza, le attese per la decisione finale sembrano esserci per fine settembre 2014.

Sono ben 32.100 i lavoratori che attendono le deroghe alla riforma Fornero e le loro aspettative saranno discusse dal relatore al provvedimento, il senatore Mario Mauro, mentre a quanto pare, non dovrebbero esserci sostanziali modifiche alla versione del testo approvato in prima lettura alla Camera dei Deputati quindi ci si aspetta delle belle novità per fine mese, poco prima della presentazione della legge di Stabilità. Di certo però, si tratta comunque di un provvedimento ponte che, nella maggior parte dei casi, va a proteggere categorie e posizioni già salvaguardate nei precedenti interventi normativi.

Invece, una vera legge, che risolva in modo definitivo il problema degli esodati mettendo anche in campo dei meccanismi che riescano ad evitare in futuro il problema (come le varie forme di prepensionamento), dovrebbe essere inserita, con ogni probabilità, nella Legge di Stabilità 2015.

Iscriviti alla nostra newsletter

A proposito Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati, ha detto: “Mi auguro che il Senato della Repubblica approvi rapidamente la sesta salvaguardia degli esodati. Si tratta di un emendamento presentato a suo tempo dal Governo Renzi e approvato dalla Camera dei Deputati che dovrebbe dunque trovare il consenso di tutti i partiti della maggioranza e non incontrare ostilità da parte dell’opposizione che, infatti, si è astenuta sul provvedimento. La richiesta di approvazione di questa normativa è stata formulata anche dai Comitati dei lavoratori esodati che hanno incontrato nella giornata i gruppi parlamentari”.

Esodati e sesta salvaguardia
3.9 (77.14%) 7 voti