Poletti parla di esodati, Cig e Alitalia.

L’impressione è che siamo lontani dalla definizione di quella legge universale sulle pensioni auspicata dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti. Le emergenze sono sempre tante le tante misure proposte, dalla flessibilità per l’uscita anticipata al prestito pensionistico, appaiono di difficile realizzazione in un contesto di scarsa crescita economica. A occupare l’agenda politica sono gli esodati, la cassa integrazione e gli

Continua a leggere

Novità quota 96 della scuola.

Nel pieno della bufera sui quota 96, con la promessa di pensione che sembra a un passo dalla realizzazione, ma che non piace a gran parte dei diretti interessati, rimangono sullo sfondo le altre questioni previdenziali. Eppure, non poche sono le novità che circondano il tema del ritiro dal lavoro di questi insegnanti quota 96. 4.7 / 5 ( 3

Continua a leggere

Le pensioni della Camera

Da quest’anno troviamo line sul sito web di Montecitorio il bilancio della Camera con il preventivo per l’anno finanziario 2014 e il conto consuntivo per l’anno finanziario 2013. Il bilancio, deliberato dall’Ufficio di presidenza, approderà in aula il 21 luglio per il dibattito con votazioni il 24. 4.5 / 5 ( 2 votes )

Continua a leggere

Fornero: Sì alla flessibilità!

Sì ad una maggiore flessibilità ma puntando ad un buon mercato del lavoro perché una buona pensione, soprattutto quelle future dei giovani “non la fanno le alchimie politiche ma la crescita e le riforme”. È l’ex ministro del Lavoro, Elsa Fornero, autrice di una delle leggi più dure sulla previdenza ad aprire alla possibilità di ritocchi alla riforma del 2011.

Continua a leggere

Condono Inps e termini di decadenza

Se non è un condono tombale, gli somiglia tanto. Il 5 luglio sono stati azzerati gli errori commessi (dal 2001 in poi) dall’Inps nel calcolo della pensione. A partire dal 6 luglio scorso, quindi, i pensionati che negli anni passati avevano riscontrato errori di calcolo nelle loro pensioni non potranno più rivendicarne la rettifica a proprio favore. A sollevare il

Continua a leggere

Codacons: Vergogna nazionale queste pensioni!

La relazione che annualmente viene predisposta dall’Inps per illustrare i risultati dell’attività svolta dall’Istituto nel corso dell’anno precedente è stata caratterizzata da un saldo negativo, cioè un rosso, di 9,9 miliardi, dovuto in larga parte alla fusione con l’Inpdap, l’ex istituto di previdenza per i dipendenti pubblici; inoltre si registra un calo del numero di nuove prestazioni liquidate: -32% per

Continua a leggere
1 2 3 4 5