Quota 96, l’on. Boccia ha la soluzione al problema

L’emendamento per i cosiddetti quota 96 della scuola e’ pronto e ha le necessarie coperture. E’ molto positivo che il sottosegretario Cassano abbia accolto la nostra richiesta di inserirlo nel decreto di riforma della Pa”.

Queste le parole di Francesco Boccia (Pd), presidente della commissione Bilancio alla Camera che promette soluzione per gli esodati della scuola.

Al fine di garantire la conversione in legge in tempi rapidissimi – ha proseguito Boccia – l’emendamento deve essere inserito nel decreto di riforma della Pubblica amministrazione. E’ necessario consentire ai quattromila insegnanti, come stimati dal ministero dell’Istruzione, che potrebbero andare in pensione di far domanda entro la fine di agosto, permettendo così ad altrettanti giovani insegnanti di entrare finalmente nel mondo della scuola a tempo indeterminato”.

Secondo il calendario della Camera, la data sarebbe già fissata: Lunedì 14 luglio, quando l’ordine del giorno presenta proprio la Conversione del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90. In occasione del dibattimento sulla riforma della Pubblica Amministrazione verrà dunque ripresentato un emendamento ad hoc per la categoria.

Iscriviti alla nostra newsletter

Un anno fa Francesco Boccia diceva che “costi quel che costi, l’ingiustizia subita dai quota 96 va sanata”… Ebbene oggi egli afferma di avere la soluzione in tasca. Voi gli credete?

Quota 96, l’on. Boccia ha la soluzione al problema
4 (80%) 8 voti