Domani 2 luglio manifestazione degli esodati a Roma.

Il ministro Poletti, ha proposto in tempi brevi la salvaguardia solo di 32.000 esodati, rinviando a tempi futuri la soluzione della parte più consistente delle persone esodate. Soluzione che ha innescato la catena delle lamentele e delle mobilitazioni dei giorni prossimi, sia davanti a Montecitorio, sia davanti al Ministero delle finanze sia ad altre sedi Istituzionali.

Il presidente della commissione lavoro alla Camera, Cesare Damiano, da sempre vicino alla questione degli esodati – e non solo – ha fatto sapere in una nota che il dibattito in aula è previsto per mercoledì 2 luglio 2014: “Mercoledì prossimo, nell’Aula della Camera, verrà esaminato il Disegno di legge sugli esodati. Il Governo ha presentato un emendamento alla proposta della Commissione lavoro con le relative coperture finanziarie”.

Ricordiamo che per gli esodati questa sarà la sesta salvaguardia, e come precisa Damiano, in totale le sei salvaguardie riguardano 170.000 persone. Damiano non si è dimenticato dell’altra questione molto spinosa, quella riguardante le pensioni dei quota 96 della scuola, che da oltre due anni sono in attesa di una soluzione. Sempre nella nota, infatti, questa categoria viene espressamente citata: “Va ricordato che sul tema delle pensioni sono stati anche commessi veri e propri errori […] quello degli insegnanti, l’ormai nota Quota 96, che impedisce l’accesso alla pensione perché l’anno scolastico è stato confuso con l’anno solare”.

Difatti, uno dei comitati più battaglieri è sicuramente quello dei quota 96 in vista delle oramai celebri pensioni negate. La questione è ben nota a tutti, si tratta di una delle contraddizioni più palesi della riforma delle pensioni Fornero, il fatto che, per un errore riguardante le particolarità del mondo scolastico, migliaia di docenti e personale ATA si sono visti negare, almeno per il momento, il diritto alla pensione.

Ebbene, il comitato Quota 96 per le pensioni scuola ha stilato una sorta di calendario di appuntamenti per far proseguire la mobilitazione e rendere ancora più calda questa estate 2014.

Iscriviti alla nostra newsletter

Infatti, gli irriducibili dei Comitati Esodati, dei Ferrovieri ancora In Marcia, dei Quota 96, dei Cobas RSU contro Fornero chiamano a raccolta tutto il popolo di coloro che sono stati danneggiati dalla legge Fornero, per una grande manifestazione con le seguenti modalità:

  1. Piazza Montecitorio ore 9:00 – 12:00
  2. Ministero del Lavoro ore 12:00 – 14:00
  3. Ministero Economia e Finanza ore 15:00 – 18:00
Domani 2 luglio manifestazione degli esodati a Roma.
5 (100%) 2 voti