Pensioni: Niente prepensionamenti!

Di grande rilievo le ultime notizie sulla pensione anticipata da parte del Governo Renzi: Secondo le notizie trapelate sembra sfumare la pensione anticipata per il pubblico impiego così come la staffetta generazionale.

Nei mesi scorsi si è molto parlato della possibilità di prevedere, all’interno della riforma della PA, una corposa manovra incentrata sull’applicazione del prepensionamento ai lavoratori statali etichettati come esuberi, ma stando a quanto filtrato nelle ultime ore pare che la proposta non giungerà mai sul tavolo del Consiglio dei Ministri.

La marcia indietro sul pensionamento anticipato dei dirigenti pubblici è probabilmente legata alla contrarietà dei lavoratori del settore privato, per i quali non è stato ancora del tutto risolto il problema esodati.

Peccato che suddetta mossa doveva essere la chiave per la famosa staffetta generazionale che adesso il governo ritiene “non opportuna” con la necessità di trovare in fretta un “piano B”…

Al momento sembra invece restare in piedi l’ipotesi di abrogazione del trattenimento in servizio che permette ai lavoratori di mantenere l’impiego per due anni dopo il raggiungimento dell’età pensionabile, misura questa che dovrebbe permettere la liberazione di 10 mila posti di lavoro (anche di più nel caso venisse allargata ad altri settori).

Non mentiva, dunque, il ministro del Lavoro Poletti quando giorni fa aveva affermato: “Il governo Renzi non ha in previsione di cambiare l’età pensionabile, né innalzandola né abbassandola, rimane quella che è”!

Per quanto riguarda i pensionamenti delle donne dovrebbe rimanere la possibilità di uscita anticipata con l’opzione contributiva che dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) ricevere una proroga. Queste misure specifiche riservate alle donne prevedono l’opportunità di andare in pensione con il calcolo contributivo che si fonda su tutti i contributi versati nel corso dell’intera vita assicurativa.

Iscriviti alla nostra newsletter

Il piano prepensionamenti della Madia era, in realtà, una delle misure più attese e su cui regnava grande entusiasmo, sia per la possibilità di pensione anticipata che dava da una parte, sia per la possibilità di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, dall’altra. Ma tutto si conclude con un nulla di fatto.

Pensioni: Niente prepensionamenti!
4.7 (93.33%) 6 voti