Pensioni: Le cose possono solo peggiorare!

Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, si racconta in una lunga intervista al quotidiano La Repubblica e parla del piano Garanzia giovani e della riforma sulle pensioni.

“Nel giro di 24 mesi il numero di giovani che riceverà una proposta di inserimento nel mondo del lavoro sarà nell’ordine delle 900 mila unità” promette il ministro per poi precisare “la riduzione della durata dei contratti a termine da 36 a 24 mesi è una cosa che mi fa patire in quanto non sarebbe coerente con l’impianto del decreto. In ogni caso non è un dogma, quindi nei prossimi giorni se ne potrà anche discutere, così come si potrà discutere anche sulla formazione connessa all’apprendistato”.

E dopo aver addolcito la pillola con tutte queste belle novità, Poletti affronta il tema delle pensioni, e le sue parole riguardo alle possibili novità di certo non faranno felici i pensionati italiani.

Non c’è nessun cantiere aperto” risponde in modo diretto e conciso il ministro, come per dire non sperate in cambiamenti!

Forse non in cambiamenti verso il meglio ma di peggio si può sempre fare aggiungiamo noi: La nuova proposta che farà gelare il sangue dei pensionati italiani giunge dal viceministro dell’Economia Enrico Morando, il quale ha affermato, sì, che le pensioni fino ad un massimo di 2500 euro non verranno toccate, ma verrà messa mano alle pensioni di importi superiori, attraverso l’applicazione di un contributo di solidarietà.

Non sappiamo ancora se tale contributo andrà a sostituire quello sulle pensioni d’oro che già esiste e che è valido fino al 2015, ma Morando – riprendendo il discorso di Mauro Nori che voleva ricalcolare tutte le pensioni con il metodo contributivo, tagliandole, di fatto, di circa il 30% – vuole “tassare” quella parte delle pensioni che i contributi effettivi non coprono e vuole tagliarlo per donarlo ai bisognosi e a chi davvero serve una somma per andare avanti!

Iscriviti alla nostra newsletter

Per ora valgono le parole del Premier Renzi che aveva detto “le pensioni non si toccano”; Padoan aveva di recente aggiunto a tale affermazione “le pensioni non si toccano ma i dettagli andranno ancora discussi”; Ora Morando parla di contributo di solidarietà… vi ricorda qualcosa tutto questo?

Pensioni: Le cose possono solo peggiorare!
3.6 (71.43%) 7 voti