In

Matteo Renzi: “Pensioni da ridimensionare per investire sui giovani”!

10 dicembre 2013 - 09:26 - pubblicato da raidenscrive

Matteo Renzi Pensioni da ridimensionare per investire sui giovani

Lo aveva detto chiaro e tondo durante la sua “campagna elettorale” per la segreteria del PD e lo ha confermato ovviamente oggi.

Il trionfatore delle primarie e neo segretario del PD, Matteo Renzi ha le idee chiare:

Vuole che il suo partito sia il più votato, non solo tra dipendenti pubblici e impiegati, ma anche tra operai, professionisti, imprenditori” e per riuscirci è disposto a un ringiovanimento della platea elettorale promettendo cambiamenti che forse sono più di destra che di sinistra…

Forse le sue parole più controverse e criticate sono state proprio quelle riguardo alla riforma previdenziale. Secondo Renzi “la riforma (Fornero) andava bene. Perderò qualche voto, ma lo dico. Sugli esodati bisogna rimediare, però non si può rimettere in discussione il pacchetto”.

Tale dichiarazione a difesa della Fornero gli hanno fruttato file di esodati che durante la campagna per le primarie l’hanno seguito con cartelli di protestaalla fine forse gli hanno fatto più bene che male!

Seconda dichiarazione ancor più controversa “togliere gli assegni di reversibilità”!

Ma il sindaco di Firenze non si ferma qui e promette un ridimensionamento delle pensioni d’oro (senza precisare però quali sono): “non è un delitto chiedere un contributo a chi è, ha pensioni troppo alte”; Tutti questi soldi andranno a finanziare gli asili nido, la scuola e i giovani.

La risposta dei sindacati non tarda: “Circa 3,8 milioni d’italiani ricevono l’assegno di reversibilità, per un importo medio di 565 euro: tutt’altro che Paperoni” risponde la Cgil.

Gli esodati sono figli della riforma Fornero, di devastante iniquità sociale, che Renzi considera giusta”, lo attacca l’ex ministro del Lavoro Cesare Damiano.

Perché non propone anche più tasse per le pensioni integrative private?” si chiedono in tanti.

Renzi di fronte a queste risposte non batte ciglio e abbraccia la polemica con i sindacati; La sua risposta arriva da neo segretario del PD: “In un Paese civile non basta l’iscrizione a un sindacato per fare carriera. Anche il sindacato deve cambiare con noi […]non sono contro i sindacati, la loro funzione è insostituibile. Ci sono momenti in cui funzionano bene. Ma se vogliono essere rappresentativi, devono fare una bella cura dimagrante. Non è possibile avere tutte queste persone che usufruiscono di permessi sindacali […] in questi anni, abbiamo garantito solo alcuni e dimenticato altri. Mi vergogno di stare in un Paese in cui gli ammortizzatori sociali sono per molti ma non per tutti”.

Spazio ai giovani dunque e al lavoro, certo siamo d’accordo, ma forse non dobbiamo scordare e negare così facilmente l’apporto dei nonni pensionati alla famiglia italiana d’oggi e del domani.

Matteo Renzi: “Pensioni da ridimensionare per investire sui giovani”! 1.00/5 (20.00%) 1 voti

80 commenti

  1. paolo - 10 dicembre 2013 10:03

    credo che gli esodati e precoci sono sicuramente incazzati per la riforma fornero. sentire da renzi che la riforma è stata cosa giusta non me lo sarei mai aspettato. anche il segretario pd ci gira le spalle. forse è ora di assecondare i partiti dei forconi. BRAVO RENZI, tu potrai anche “lavorare” fino a 100 anni, ma ti auguro di farlo in fabbrica, o in miniera per meglio valutare il lavoro dei non politici. pensare che tanti giovani stanno aspettando che i vecchi vadano in pensione per poter prendere il loro posto di lavoro, dovrebbe farti riflettere, caro politico renzi

    Rispondi
    • Andrea - 10 dicembre 2013 23:09

      Sono d’accordo al 100 % ……da rabbrividire………ma Renzi ha vinto solo le primarie del pd ma le elezioni sono un’altra cosa…………e il pd ne ha già persi tanti di voti chissà’ che Renzi non gli dia il colpo di grazia…………

      Rispondi
      • ripass - 11 dicembre 2013 09:57

        renzi ed il PD perderanno clamorosament e le elezioni. Unica possibilita’di renzi sono i voti della destra

        Rispondi
        • mariamora - 20 dicembre 2013 11:56

          sono pienamente d’accordo

          Rispondi
          • ripass - 20 dicembre 2013 12:34

            Chiariamo meglio, ovviamente ridimensionare le pensioni d’oro e non quelle da mille euro al mese. Io comincerei dai costi della politica che sono mostruosi, i salari ed i vitalizi dei dirigenti pubblici e dei parlamanetari

      • mariamora - 20 dicembre 2013 11:58

        giusto

        Rispondi
    • gigi - 15 dicembre 2013 10:46

      Il povero Renzi è la reincarnazione del partito comunista di 50 anni fà,se questi sono le nuove leve, è meglio tenerci i vecchi; ma quello che mi dispiace di più è che molti sempliciotti (non so se vivono in questo paese o chissà dove) non solo hanno contributo all’elezione di questo personaggio che da ragione alla Fornero, ma gli hanno dato anche due euro. In Italia fino che regna una schiera di sempliciotti del genere che danno voti e soldi a questi politici, che possibilità di progresso possiamo avere? Però intanto i pensionati e i lavoratori sono diventati gli ammortizzatori sociali di questo paese e loro continuano ad avere stipendi da favola, tutto pagato, autista e di tutto e di più. Però loro non si sono neanche toccati e non ne hanno neanche idea di toccarsi.Spero che la gente si dia una bella svegliata e mandare tutti questi sinistroidi a casa.L’ultima che ho saputo non so se lo sapete, i sindacati (di sinistra) hanno aperto un loro sportello per gli immigrati in Tunisia. Credo che no ci siano proprio parole.

      Rispondi
    • GIUSEPPE - 19 dicembre 2013 08:42

      Sono d’accordo con te in tutto e per tutto. Se a noi non ci mandano in pensione i giovani dove lo trovano il lavoro? Renzi ha la bacchetta magica. Ma questi scherzano o pensano che noi siamo dei ********. Perchè non viene a lavorare con noi. Come siamo bravi a predicare *******. Perchè noi del 49 che non facevamo parte della legge Fornero non ci mandano in pensione. Ma noi sul lavoro quanto possiamo rendere dopo 40 anni. Dobbiamo lasciare il lavoro ai giovani che si devono formare una famiglia e che sono il futuro del nostro paese.

      Rispondi
      • ripass - 19 dicembre 2013 10:29

        Tutto giusto. renzi e’un pierino che ha giudicato giust ala riforma pensioni fornero ed archiviato la tragedia degli esodati come un dettaglio. avete visto come dialoga con Grillo? renzi falla finita e ridai indietro i soldi presi dal PD come ha fatto cinque stelle. Sei un politicante figlio dell’era berlusconi e produrrai altri sfracelli nella societa’italiana. Spero che prima o poi possa soffrier anche tu come stanno soffrendo gli esodati. Molti voteranno Lega alle prossime elezioni, l’unica che parla di voler abolire la disastrosa riforma pensioni targata signora “choosy”

        Rispondi
    • fort 65 - 11 febbraio 2014 13:48

      Questo personaggio è stato creato e voluto dai poteri forti extraparlamentari,si comporterà così come hanno fatto Monti e la Fornero secondo le indicazioni di banchieri e faccendieri,l’importante è che loro possano arricchirsi come hanno già fatto alle spalle di lavoratori e pensionati.Chiedetevi come mai i sindacati non reagiscono più,se questi vanno al governo per noi tutti è finita,ci faranno fare una vita da fame.Meditate e comportatevi di conseguenza,cominciando da subito stracciando la tessera di partito e sindacale.

      Rispondi
  2. ripass - 10 dicembre 2013 10:05

    Caro renzi, vorrei vedere quando ti scontrerai con la realta’ degli ultra sessantenni senza lavoro e senza pensione. Vedremo che ricetta sarai in grado di dare alla sopravvivenza degli esodato che cresceranno in numero spaventoso non introducendo un meccanismo di flessibilita’in uscita come e’in tutti i paesi del mondo. 62 anni, senza lavoro, senza pensione, sacrifici fatti solo per i figli e ci si deve sentir dire da un figlio del benessere come renzi che noi vecchi abbiamo sfruttato i giovani. Roba da rabbrividire!

    Rispondi
    • fort - 10 dicembre 2013 15:59

      Ma cosa ti aspettavi da un sinistroide,torna indietro nel tempo e rifletti:IL governo a guida Dalema,ti ha tolto la scala mobile,il governo a guida Damato ha iniziato ad affossare le pensioni e ti ha rubato nottetempo i soldi dal conto corrente,il governo Monti, che non era di sinistra ma voluto da un presidente di sinistra ha prodotto il disastro in cui ti ritrovi,oltre ad averti regalato un fior fiore di incapacità come la Fornero,dulcis in fundo,il governo Letta che adesso sarà spronaro dal campione della sinistra Renzi,citi preannuncia un taglio ulteriore alle pensioni.Viva Dio meno male che esiste la sinistra ,mi verrebbe da chiederti se non è il caso di aderire senza ma e senza se alla protesta dei FORCONI.Svegliatevi uomini e donne di sinistra,questi vi stanno fregando alla grande.Purtroppo c’è da aggiungere l’inettitudine e l’inutilità dei sindacati che non contano assolutamente nulla.Chi l’avrebbe mai pensato?

      Rispondi
  3. sergio - 10 dicembre 2013 12:24

    Spero che al Presidente Letta, la batosta ricevuta alle primarie, lo faccia rinsavire e attuare ciò che promise nel discorso di insediamento: flessibilità in uscita è punto cardine delle prossime elezioni europee; se così non sarà, prevedibile, ne siamo più che certi, una sonora altra batosta e molti di loro andranno a casa.
    TUTTI I POLITICI, DEVONO IMPARARE A MANTENERE LA PAROLA DATA.

    Rispondi
    • ricpas - 10 dicembre 2013 12:43

      Sarebbe una buona cosa da parte di letta mantenere la parola data. Il suo comportamento ha facilitato renzi e cosi noi poveri esodati senza lavoro e pensione siamo stati abbandobati

      Rispondi
  4. efisio - 10 dicembre 2013 13:54

    Del suo benestare sulla riforma Fornero si sapeva….secondo me quei 2500000 che l’hanno votato sono masochisti

    Rispondi
    • fort - 10 dicembre 2013 16:02

      Concordo pienamente con te,del resto come farebbe uno di sinistra a digerire tutti i torti subiti se non fosse masochista?

      Rispondi
    • ripass - 10 dicembre 2013 16:16

      No sono persone che non hanno i problemi di essere esodati. Cosi’ci mettono uno contro gli altri. Divide et Impera dicevano i Romani.

      Rispondi
    • sergio - 10 dicembre 2013 18:29

      E’ stato il sindaco Renzi a voler inserire come votanti, anche i sedicenni, è più che logico che i ragazzi si facciano intortare dall’imbonitore e chiacchierone e ora anche segretario del fu PD. Stupisce il comportamento di: Letta/Bersani/D’Alema e compagnia bella, sono costoro che hanno tradito le nostre aspettative, non mantenendo la parola data, leggi: esodati-flessibilità in uscita-lavoratori precoci; però, la ciliegina sulla torta è: IMU via per tutti, anche per chi potrebbe pagarla.
      Saluti a tutti, Sergio

      Rispondi
      • ripass - 10 dicembre 2013 20:21

        Ricordatevi che Bersani, D’alema, Marini e compagnia hanno mandato avanti Cuperlo per fronteggiare renzi, loro avavano paura di fare brutta figura e chiaramente renzi, il nuovo berlusconi, ha vinto

        Rispondi
      • sider - 15 dicembre 2013 11:51

        Le scelte sull’IMU sono deliranti.
        ,
        Non la paga chi potrebbe, viceversa, se qualcuno ha una piccola , UNICA casa, di circa 40 mq, grazie alla famiglia e con il suo bel mutuo residuo, ma non ci può abitare perchè troppo piccola per le sue esigenze familiari, e logisticamente poco idonea al suo lavoro, e quindi vive in affitto in un’altra casa , che risponde meglio per logistica e grandezza alla sua condizione familiare e lavorativa, paga IMU, sulla unica casetta che possiede, come SECONDA casa, pur essendo un lavoratore da piccola partita iva…
        E la casa che possiede non riesce nemmeno a venderla ,perchè avendo su un mutuo residuo, questo non sarebbe nemmeno coperto dal valore attuale della casa , ammesso che trovasse un compratore..
        ma una tassa così che senso ha?

        Rispondi
    • Anonimo - 11 dicembre 2013 16:36

      per conto mio tra quei 2500000 votanti ci sono parecchi del pdl che appoggia renzi e letta

      Rispondi
    • Anonimo - 11 dicembre 2013 17:50

      Quelli che l’hanno votato sono di destra ed hanno scelto fra gli incapaci il più inetto.

      Rispondi
      • fort - 12 dicembre 2013 08:45

        Allora la cosa è ancora più grave,perchè vorrebbe dire che la destra, con non so quale alchimia,è riuscita a prendere possesso anche dell’area di sinistra.
        Non prendertela ma a sinistra non ci sono più i così detti “proletari”.Come farebbe un proletario possessore di barche,banche,supermercati ecc.ecc.a giustificare un atteggiamento altruista,tipico della vero uomo di sinistra?
        Sveglia compagno,ti stanno fregando.

        Rispondi
      • giovanna - 15 dicembre 2013 16:43

        non credo proprio che siano di destra – sono piuttosto delle persone abbastanza poco lungimiranti, che non hanno capito la pericolosità dell’individuo – costui porta avanti le istanze degli industriali che contano, e non dei giovani – tanto è vero che propone di tagliare le pensioni in essere e contemporaneamente di precarizzare il lavoro in senso assoluto – quindi i giovani, che precari già lo sono, non potranno neppure essere piu’ sostenuti dai loro padri (perchè facilmente perderanno il posto di lavoro) o dai loro nonni (a cui verrà tagliata la pensione)

        Rispondi
        • ripass - 16 dicembre 2013 11:51

          si la politica di renzi non fara’altro che aggravare la situazione della societa’In ogni caso ne renzi ne altri potranno fare nulla finche’continueremo ad avere le attuali regole a livello europeo. Sapete che con il patto di stabilita’per esempio il comune di milano che possiede 5 miliardi nelle casse non li puo’spendere? e’demenziale e non c’e’speranza per il futuro finche’ tali scemenze non saranno corrette a scapito della finanza e delle banche che ormai comandano su tutti noi.

          Rispondi
  5. luigi - 10 dicembre 2013 16:30

    poveri Noi, bisogna unirsi a quelle persone con i forconi e cacciarli via tutti; in primis Renzi che è stato appena eletto.Questo falso personaggio è peggio della Fornero.

    Rispondi
    • ripass - 10 dicembre 2013 16:35

      renzi st amettendo anziani contro giovani, lui che e’figlio del benessere. Noi 62 anni, sempre lavorato per i figli, esodati e senza lavoro e dovbbiamo sentirci dire che sfruttiamo i giovani per cui abbiamo dato tutto quello che avevvamo

      Rispondi
    • salvo - 10 dicembre 2013 23:18

      Hai capito bene egregio Luigi, abbiamo perso tempo e ora di muoversi, andiamo a dare man forte a quelli dei forconi rispettando naturalmente quello che ci impone la legge…pacificamente!

      Rispondi
    • Alba - 11 dicembre 2013 12:46

      Ne sono convinta! CORAGGIO FORCONI FACCIAMOLA FINITA NON SE NE PUO’PIU’….

      Rispondi
      • Alba - 11 dicembre 2013 14:35

        In maniera PACIFISTA r
        ispettando ovviamente le leggi perche’questo lo abbiamo sempre fatto…noi

        Rispondi
  6. luigi bini@gmail.com - 10 dicembre 2013 17:06

    non ci posso credere che un personaggio del genere sia in politica e per di più PSEUDO di SINISTRA . Sono convinto che farà un casino , avrà vita politica breve , è bravo solo a fare Cabaret e battutine

    Rispondi
  7. ERNESTO GARZIA - 10 dicembre 2013 17:27

    Caro Renzi sono solo 2 giorni che hai vinto,
    ma mi hai deluso, la legge Fornero è stata la distruzione dei giovani, ma come fa a pensare che un giovane possa trovare lavoro, faccio un esempio, il lavoro che svolgo io siamo numerati 17 persone,se io o 62 anni e non vado via, come fa un giovane a inserirsi, dove lo mettiamo in banchina, mi farebbe tanto piacere che lei si mettesse in contatto con me per spiegarlo “ELEMENTARE MENTE” che se non vanno via gli anziani, i giovani non troveranno mai un lavoro.

    Rispondi
  8. paolo siciliano - 10 dicembre 2013 20:19

    criticare la sinistra può andare anche bene! ma dimenticarsi dei danni provocati dalla destra FI,Lega,ed altri mi suona un pò strano.Non vi pare?Non sento mai parlare berlusconi di riforma fornero,di esodati,pensionati,disoccupati ecc.Solo di IMU ingannando gli italiani sull’insieme della tassazione.Perchè non propone una seria riforma dello Stato,della P.A.degli enti inutili e chieda una commissione d’inchiesta sull’INPAD ed il buco da 10 Miliardi creATO ALL’inps

    Rispondi
  9. rosario - 10 dicembre 2013 20:42

    Renzi, un altro personaggio uscito dal cilindro magico.E’ un simpatico chiacchierone, un politicante italiano. “Pensiamo ai giovani massacrando quelli che non lo sono più.” Un bell’inizio non c’è dubbio. La riforma Fornero, una bestialità tutta italiana, basata su un ipotetico risparmio che non tiene conto dei veri mali della previdenza italiana. Possono farne altre dieci di quelle riforme. Non cambierà niente, il sistema farà sempre acqua perché il punto oscuro che contiene resterà. La vera riforma sarebbe quella di creare una cassa pensionistica mantenuta dai contributi dei lavoratori che pagasse gli assegni in base a quello effettivamente versato e che fosse al di fuori da ogni interferenza politica – assistenziale come è quel carrozzone dell’Inps. Una età minima di contribuzione e poi la libertà del lavoratore di scegliere in base ha quanto ha versato e al relativo assegno spettante, se andarsene o meno. Una cassa previdenziale gestita da persone esperte che facciano fruttare il capitale a disposizione nell’interesse e con la ripartizione ai soci versanti. Chi lavora si paga la sua pensione con i contributi effettivamente versati. Il resto deve restarne fuori. L’inps fa acqua perché si occupa di tante cose. Tante cose vi confluiscono dentro senza copertura. E poi pagano sempre gli stessi. No, non occorrono i forconi, siamo un paese, per molti aspetti ancora civile. Occorrerebbe un progetto di sana politica, è difficile realizzarlo oggi in Italia per la mediocrità che esprime il paese, ma la strada sarebbe quella. Una sana politica in Italia, il sogno sarebbe quello.

    Rosario Amenta

    Rispondi
    • ricpas - 10 dicembre 2013 22:09

      Auguri, intanto esodati e senza lavoro cresceranno senza fine

      Rispondi
    • Andrea - 11 dicembre 2013 15:20

      Ma così dopo come farebbero a pagare cassa integrazione,disoccupazione,assegni sociali e invalidità e disabili oltre agli stipendi dei funzionari messi lì dalla politica
      …………dovrebbero attingere alla fiscalità generale come
      In tutti i paesi più’ progrediti ma questo per loro non è certo
      conveniente ………..almeno fino a che i giovani continueranno a pagare esagerati contributi previdenziali per le pensioni …..che loro non avranno mai ………..speriamo che non riflettano altrimenti si rischia che smettano di pagare i contributi per le pensioni di oggi ………però degli altri……………..per loro si va a 70 anni e con cifre miserabili….

      Rispondi
      • sergio - 11 dicembre 2013 18:38

        Quelli che tu chiami: “però degli altri”, i contributi…..per gli altri….., come dici te, li hanno versati per 41 anni e oltre…..,PER GLI ALTRI.
        Che discorso fai??? Bisogna essere uniti e cercare di mandare in pensione i vecchi e demotivati ultra sessantenni, e tutto ritorna nei binari giusti…..! quei binari che la sprovveduta Fornero, ha curvato.

        Rispondi
        • ripass - 12 dicembre 2013 10:20

          ragazzi, siate realisti, un ultra sessantenne in fabbrica non puo’piu’lavorare efficientemente. lo possono fare i politici ed i professori universitari che, ad essere giusti, hanno meno fatica e piu’soddisfazioni. Questa e’la ragione per cui da una certa eta’in poi, diciamo 62 o 63-64, ci deve essere flessibilita’in uscita anche e soprattutto per lasciare spazio ai giovani. Chi se la sente di lavorare di piu’lavora di piu’chi non se la sente va via, magari prende un po’di meno di pensione, ma lascia spazio ai giovani. Cosi’si risolve anche strutturalmente ed una volta per sempre il problema degli esodati. In tutto il mondo c’e’flessibilita’in uscita, la riforma fornero e’semplicemente demenziale ed antidemocratica. Politici tutti e PD in particolare dovrebbere rendersene conto. Purtroppo adesso abbiamo renzi che addirittura vuole abolire le pensioni di reversibilita’ alle vedove. Ma dove siamo arrivati, questo e’il nuovo PD?

          Rispondi
  10. Filippo - 11 dicembre 2013 09:18

    Bravo Renzi continua cosi, e i voti al PD alle prossime elezioni, te li daranno quelli di Forza Italia, M5S, ma dagli iscrittia l PD, li vedrai con il binocolo. Perderai qualche voto? Penso proprio che ne perderai tanti. Inizio a capire che i vecchi della politica, TUTTI, ti stanno facendo vivere un momento di gloria, cuocere nel tuo brodo, e alla fine non farai niente anche tu! Tempo al tempo, e vedremo come va a finire! Filippo

    Rispondi
    • ripass - 11 dicembre 2013 09:55

      renzi e’un pierino che si scontrera’e sgonfiera’quando dovra’risolvere i problemi veri della gente quali lavoro e pensioni esodati e flessibilita’in uscita compresi

      Rispondi
  11. Filippo - 12 dicembre 2013 11:37

    Caro Renzi, penso che anche tu farai i danni della Fornero. Ti mandano avanti per ritoccare e/o toglere la reveribilità, piangerai anche tu lacrime di coccodrillo e intanto il danno è fatto e non si torna indietro. Dal popolo di sinistra che ha aspettato tanto parole di sinistra non prenderai più voti. Vale a dire che li porteremo a Brunetta. Ce nè pure per Cesare Damiano: quando riusirai a far capire la flessibilità per andare in pensione, sarà sempre troppo tardi. Svegliatevi!!!!!

    Rispondi
  12. Fausto - 12 dicembre 2013 13:00

    Il bravo esperto in comunicazione racconta balle durerà massimo 6 mesi…. non è un genio e solo furbo da buon Toscano parla un italiano spigliato gli Italiani hanno bisogno di fatti concreti!! Non può dire che la maestra Fornero ha fatto cose che dovevano assolutamente essere fatte per salvare l’Inps di Mastrolindo con 25 incarichi sulla terra guardandolo sembra un UFO cadaverico con le tasche piene di soldi, questi signori devono scappare dall’Italia siamo stanchi di promesse al vento.
    ESODATO 1950

    Rispondi
    • ripass - 12 dicembre 2013 13:45

      Vedremo quando renzi si scontrera’con la realta’dei problemi. E’un qualunquista ammaliatore poco serio, arriva a dire che gli esodato sono un dettaglio di una riforma catastrofica targata fornero. Esodato lui e la fornero dovrebbero essere!

      Rispondi
  13. GIUSEPPE - 12 dicembre 2013 17:10

    noi del 49 non facevamo parte della legge fornero. perchè devo andare in pensione a 66 anni e 3 mesi e non a 65?

    Rispondi
  14. Anonimo - 12 dicembre 2013 18:56

    Cambia il direttore d’orchestra, ma la cattiva musica è sempre quella. Oggi, il Maestro Letta ci ha voluto dedicare le “note dolenti” dell’ “opera infinita” sulle tasse; Renzi le “stonate” affermazioni sulla Riforma Fornero e sulla reversibilità, e Berlusconi la sua nenia “nessuno mi può giudicare, nemmeno tu” .
    Tutti questi personaggi con il “coro” degli allegri compari, hanno così realizzato questa allucinante opera dal titolo “Le legge non è uguale per tutti”, che ormai ripetono da tempo, tant’è vero che le nostre orecchie ormai non riescono più a percepire il frastuono di suoni e voci sgradevoli. Poi qualcuno si meraviglia se i cittadini li fischiano e li contestano.
    L’unica “buona musica” che fino adesso ha veramente funzionato è stata solo quella della “solidarietà”, realizzata da semplici, seri, bravi volontari che si sono impegnati al massimo e che son sempre accorsi ad aiutare il popolo in difficoltà, chiunque lo avesse chiesto. E quindi, a loro va tributato, in piedi, un lunghissimo e calorosissimo applauso: “GRAZIE a tutti voi”.

    Rispondi
  15. raffaele c - 12 dicembre 2013 20:00

    Ma avete visto Dalema come sorrideva sotto i baffetti??!!!!!!!A detto che si tira da parte per i giovani!!!!Sta solo aspettando le str…….te che combinera’ quel gran chiacchierone per poi far ritornare il tutto sui suoi e del pc :BINARI!!!!!!!!!!Renzi sa’ solo parlare ma come diceva :ADESSO!!!!Vediamo ora che velocita’ avra’ per le sue osannate riforme!Quando le sue parole vanno alla velocita’ della luce ancora NON SI VEDE LA VELOCITA’ DEI FATTI!!!Non conosceva fino a mesi fa’ ne’ gli interessa adesso degli ESODATI non per questo non si rende conto che togliendo soldi alle pensioni per dar lavoro ai giovani toglie l’unico sostentamento che hanno: i soldi dei loro genitori!!!!!Ma torna da dove sei venuto chiacchierone senza fatti UTILI!!!Solo battutacce I FATTI SONO UN’ALTRA COSA!!!!

    Rispondi
    • ricpas - 12 dicembre 2013 22:34

      Renzi, senza pensioni ai genitori chi li aiuta i figli?

      Rispondi
  16. sider - 13 dicembre 2013 15:45

    ho sessantuno anni a breve.
    Da due anni sono senza lavoro.
    pensavo di riuscire a rientrare nel mondo del lavoro, dopo il licenziamento , ma dopo due anni di tentativi non ci spero più.
    Non sono giovane, non sono abbastanza vecchia.
    Non sono esodata e forse nemmeno più disoccupata , in quanto essenzialmente i giovani (giustamente) rappresentano il serio problema da risolvere della mancanza di lavoro.
    Non avrò la pensione fino al 2020 e quella che avrò sarà contributiva, però nell’immaginario collettivo sono anche una vecchia privilegiata che con le condizioni precedenti condizioni pensionistiche favorevoli “ruba” il futuro ai giovani, ai suoi stessi figli!
    Ci si preoccupa ( giustamente )per i giovani che forse non avranno pensioni, o le avranno molto basse , ma io , che giovane NON sono, neanchè ce l’ho la pensione e quello che avrò, se ci arriverò al 2020, SARA’ quello che ho versato NON DI PIU’: con sistema contributivo!
    Insomma io sono una “non sono”.
    Certo nelle mie condizioni non c’è una maggioranza di cittadini, per fortuna saremo una minoranza.
    Ma nella mia “antica” cultura anche le minoranze avevano diritto ad essere considerate ed invece , io e quelli come me non esistiamo e basta o se esistiamo , è solo nelle descrizioni immaginarie : Vecchi privilegiati che vanno in pensione con il sistema retributivo BUUM!
    Forse questo vale per quelli nati prima degli anni 50, ma parliamoci chiaro, il tempo passa … tutto questo sta già cambiando da solo, un po’ per volta.
    non si dovrà attendere poi tanto.
    Io ho solo 27 anni di contributi. prima di diventare dipendente ho lavorato autonomamente come agente e non avevo i soldi per riscattare gli anni di lavoro autonomo, quindi mi dovrò accontentare degli anni di versamento che ho come dipendente , anche se ho lavorato per più tempo.
    Vorrei tanto lavorare ancora, ma oltre a non riuscire a trovarlo , anche cercare lavoro ha il sapore di un furto.
    Alla tua età cerchi di sottrarre lavoro ad un giovane? Proprio ora che lavoro non ce n’è nemmeno per i giovani?
    Purtroppo neanche ai miei tempi era proprio facilissimo trovare lavoro, (intanto avevo anche una famiglia e due figli) .
    certo che allora, quando ero giovane (veramente) non ho mai guardato alle persone più grandi di me come a dei nemici- competitors, conti ugolini…
    ma il tempo cambia.
    Fra i quaranta ed i cinquantacinque anni ho accudito prima mio padre, poi mia madre e mia suocera ( rispettivamente tumore, parkinson e alzheimer ) e lo stato ha risparmiato parecchio sull’assistenza, visto che ci ho pensato io.
    Ed ora aprite pure un cassonetto che mi ci butto dentro e tolgo il distrurbo.
    giovane vecchia inutile

    Rispondi
    • sergio - 14 dicembre 2013 11:28

      Cara sider….! quelli della nostra generazione, siamo stati capaci di accudire ai nostri vecchi e tanto altro ancora abbiamo fatto, ma questi 40enni, cresciuti e viziati (sempre da noi) saranno capaci di fare le stesse cose? Credo proprio di no; e la colpa forse e nostra mi vien da pensare! noi abbiamo pagato le pensioni per i nostri vecchi, e loro saranno capaci? Spero si ravvedano i nostri governanti, e capiscano.
      Buona fortuna a te, e a tutti noi.

      Rispondi
    • ricpas - 13 gennaio 2014 10:55

      Tragica realta’, comune a tanti ultrasessantenni nelle stesse condizioni, che hanno tanto onestamente lavorato aiutando i propri figli ed anche i genitori anziani ed ora sono senza lavoro e senza pensione per troppi anni. La guerra di generazioni non ha ragione di essere, semplicemente si deve ristabilire unmeccanismo di flessibilita’in uscita per accedere alla pensione, solo cosi’ gli ultrasessantenni senza lavoro potranno accedere alla pensione in tempi ragionevoli, lasciando spazio a i giovani e continuando a supportare figli e vecchi genitori.

      Rispondi
  17. salvatore - 16 dicembre 2013 10:01

    Dipendente pubblico impiego classe 1951 con 37 anni di contributi.
    Quando il Signore ha distribuito la sfortuna io mi trovavo in prima fila ed ho capitato doppia razione.
    Dopo aver conseguito il diploma di geometra ho lavorato presso uno studio privato per due anni, successivamente ho lavorato per 18 mesi con un’impresa edile. Da questa attività lavorativa non ho trovato un solo contributo versato.
    Con la riforma pensionistica del governo Prodi, le cosiddette quote, sarei andato in pensione con la prima di luglio 2013.
    Con la riforma pensionistica della Fornero il diritto di andare in pensione mi è stato prorogato a giugno 2018 (ben cinque anni).
    Letta, nel suo discorso di insediamento, ha detto che la riforma della Fornero andava modificata rendendo l’accesso alla pensione più flessibile. Oggi ha fatto come i gamberi (cammina all’indietro), non ha mantenuto quello che aveva promesso.
    Nella mia vita ho fatto molte rinunzie per far studiare i miei tre figli, oggi sono tutti laureati e DISOCCUPATI. Io prenderò la pensione fra circa cinque anni, anche i miei figli prenderanno la pensione LA MIA finché campo.
    Ci vedremo alle prossime elezioni

    Rispondi
    • ripass - 16 dicembre 2013 12:19

      Caro Amico Salvatore, quello che dice accumuna e rattrista molti di noi per le ingiustizie che sono state fatte a ttanta gente come te e come tutti noi. E’incredibile come i politici non si rendano conto di dove stanno portando la societa’italiabna. renzi e’figluio del benessere e non sa i sacrifici xche tutti noi abbiamo fatto per far studiare gente come lui e che adesso si ritrovano esodati e senz poter piu’aiutare i figli disoccupati. Il silenzio assordante che letta, damiano ed altri del PD hanno dopo aver promesso di introdurre flessibilita’ in uscita rivedendo la disastrosa riforma fornero sulle pensioni, e’scandaloso. Semplicemente non ne parlano piu’ compresi i sindacati. Pagheranno tutto alle prossime elezioni, non c’e dubbio, renzi poi e’un caso a parte, non puo’essere considerato di sinistra uno che vuole ammazzare i pensionati e gli esodati

      Rispondi
      • Filippo - 16 dicembre 2013 19:03

        Dobbiamo cominciare subito a dire ad amici, parenti esodati, pensionati, pensionandi, rovinati come me e Voi, come stanno le cose. Stampare gli articoli che abbiamo sul sito pensioni.blog, e farlo leggere, girere, avvisare quanti più elettori possibile, affinché la notizia della nostra delusione arrivi anche a Renzi, Bersani, D’alema, e sopratutto a Cesare Damiano.
        Non volete che alle prossime elezioni votiamo PD? Datevi una regolata! Fate qualcosa per far tacere Renzi e cambiare la maledetta legge Fornero sulle pensioni. Altrimenti…. Filippo

        Rispondi
        • ripass - 16 dicembre 2013 20:23

          Caro filippo, iu soldi li hanno rubati agli esodati, ai pensionati ed ai lavoratori tutti. Il pD che avrebbe dovuto difendere la societa’dei lavoratori si e’fatto soggiogare dal terrorismo sparso da monti e fornero anche perche’cio’che importa ai politici e’salvare le loro poltrone fregandosene delle sofferenze della gente. Quello che di peggio ha causato e sempre di piu’causera la disastrosa riforma fornero non si e’ancora visto. mettono le toppe salvando e dando elemosina ad un po’di esodati alla volta ma quello che dovrebbe essere restituito alla genete e’la dignita’e la certezza del diritto che e’stata calpestata brutalmente dalla riforma fornero. Tutto questo si puo’ rimediare in parte soltanto introducendo flessibilita’in uscita per esempio da 62 anni in poi. I politici non lo vogliono fare perche’non sono capaci di fare altro che mungere i pensionati e la povera gente. Unica soluzione e’votare chi vorra’cambiare la riforma fornero alle prossime elezioni anche se il PD e letta avevanopromesso di farlo sia in campagna elettorale sia al momento dell’insediamento del nuovo governo. Poi si sono rimangiato tutto in un assordante silenzio. Pagheranno alle prossime elezioni, renzi compreso a meno che lo voti la destra come lui aspira

          Rispondi
          • Libero - 17 dicembre 2013 16:43

            pagheranno,cavolo se pagheranno, x 4 mesi devo lavorare ancora 5 anni!!!e che ci fosse il lavoro !!!! E poi sento parlare di Renzi.. Ma cosa volete che me ne frega di Renzi!!! Di lui e del pd non mi interessa più niente, con me hanno chiuso !!dopo 42anni di voto ho chiuso con questa sinistra !!!!!

          • ricpas - 17 dicembre 2013 16:58

            Questo e’ quello che ha provocato la riforma fornero, hai capito renzi? Ti dovresti vergognare per quello che dici sulla bonta’ della riforma fornero. E’ antidemocratica e disastrosa per la societa’ italiana e tu perderai le elezioni. Molti voteranno lega la sola che dice di voler cancellare la riforma fornero

          • fort - 18 dicembre 2013 08:47

            Il problema è che tutti a parole e per proprio tornaconto,dicono di voler risolvere la questione”pensioni esodati”,ma nei fatti nessuno e dico nessuno,vedasi approvazione della legge di stabilità,ha mosso un solo dito per tentare di cancellare questa ignominia compiuta dalla Fornero.Purtroppo la tua è una preoccupazione sacrosanta,e come te ci sono migliaia di persone che si sono visti catapultare di sei anni in avanti,ed hai ancora ragione quando ironicamente affermi”Ci fosse il lavoro”,è proprio questo il nocciolo della questione.La prospettiva di un lavoro che non c’è per i giovani, figurarsi per gli anziani che lo perdono.Ma a quei cialtroni che dicono di rappresentarci “illegalmente” di tutto ciò non importa,tanto loro la pensione se la garantiscono con il compimento della legislatura,e che pensione! agli altri non resta che annaspare e sperare che la Caritas o qualsivoglia organizzazione umanitaria,trovi i fondi per sfamarli.
            Se infine ci aggiungi,che una situazione così spinosa dovrebbe essere il cavallo di battaglia di una certa sinistra,che in realtà,ha contribuito a far sì che la situazione degenesasse ulteriormente, ecco che il povero lavoratore,sindacalizzato,si ritrovai in una crisi di rappresentanza ancora più profonda.Se poi questo lavoratore, si guarda indietro nel tempo e si accorge che le garanzie fin qui ottenute dai lavoratori sono state volute da un certo “dittatore” e che i “Liberal democratici sinistroidi” stanno puntualmente smantellando,allora lo scoramento è ancora peggiore.
            Auguri!

          • ripass - 18 dicembre 2013 09:27

            Votiamo lega alle prossime elezioni, e’la sola che dice di voler abolire la riforma fornero.

        • salvatore - 17 dicembre 2013 08:38

          FILIPPO ti ringrazio per la solidarietà dimostrata per i problemi che ci accomunano. I nostri politici di sinistra se ne accorgeranno alle prossime elezioni, delle promesse fatte e non mantenute, quamdo per la prima volta non voterò il PD.

          Rispondi
          • fort - 17 dicembre 2013 16:11

            E’ triste dover ammettere che coloro in cui ai sempre riposto fiducia,sono i primi ad averti voltato le spalle.L’unica speranza,ma ci credo poco,è la ribellione che stà mettendo in atto il movimento dei “Forconi”,se anche quest’ultimi ci tradiranno,allora non resta che una sola cosa:smettere di pagare le tasse,chi lo sa forse la musica potrebbe cambiare?

      • salvatore - 17 dicembre 2013 08:24

        RIPASS ti ringrazio per il commento esaustivo che hai fatto. “Una noce in un sacco non fa rumore”, se siamo in tanti qualcuno ci ascolterà, se non ora se ne accorgerà alle prossime elezioni quado per la prima volta non voterò PD.

        Rispondi
        • mariamora - 6 gennaio 2014 00:16

          condivido il tuo pensiero!!!!!

          Rispondi
  18. raffaele c - 18 dicembre 2013 13:40

    Per chi sa usare il pc passate su intopic pensioni discussione accordo esodo poste italiane: forum di intopic.it penso che molti firmeranno.Grazie e tanti AUGURI a tutti!

    Rispondi
  19. raffaele c - 1 gennaio 2014 11:40

    Intanto a gennaio mi hanno mangiato 35-36 euro sulla pensione fra detrazioni varie ecco l’aumento di 7-8 euro sulle pensioni!!!!!!Grazie governo che non e’….. il popolo ITALIANO!!!!!!!Qua si incomincia male……………

    Rispondi
    • ricpas - 1 gennaio 2014 13:19

      Renzi senti questa storia comune a molti: 58 anni esodato lavorato sempre per i figli che ora sono senza lavoro e che io non posso aiutare e loro non possono aiutare me. Una volta con la mia pensione avrei potuto aiutare i figli fino a che non avessero trovato lavoro. Che soluzioni hai, oltre a dire che ka riforma pensioni fornero va bene e che gli esidati sono un dettaglio? Io una proposta l’avrei: vai a casa te e tutti gli altri politici incapaci e poco onesti!

      Rispondi
  20. salvo - 5 gennaio 2014 22:33

    Tutti si lamentano della riforma Fornero,allora facciamo un passo indietro e vediamo come stanno realmente le cose.
    Come ben sappiamo al governo c’era il premier Monti che tramite il ministro la signora Fornero ha proposto la riforma dell’articolo 18 e la riforma delle pensioni.
    Solo la Camusso della CGL non l’ha votato,poi l’hanno votato tutti cominciando da Bonanni e Angeletti etc etc e finendo da Alfano, Casini e Bersani, perciò è inutile che ci lamentiamo prendendocela con la Fornero, i veri responsabili sono quelli che la legge l’hanno votato sia in camera che al senato…purtroppo in Italia poche sono le persone che capiscono di politica e diciamolo pure che l’ignoranza fa da padrone,basta vedere un bamboccione come Renzi con la parlantina facile e tutti gli battono le mani e lo votano (vedi le primarie del mese scorso) non sapendo che il male si ripercuote,speriamo di no,su tutti noi futuri pensionati.

    Rispondi
    • sergio - 8 gennaio 2014 11:32

      Caro Salvo……..!! si è vero quel che tu scrivi, e ti assicuro che gli italiani stanno aprendo gli occhi sulla nostra politica e politicanti; ma quel che dici della Fornero è a dir poco inesatto, infatti la su citata signora, persiste, in ogni sua conferenza/interviste/lezione e quantal’altro, PERSISTE nel dire che la “SUA” riforma ha salvato l’ITALIA.
      Errare humanum est, perseverare autem diabolicum.

      Rispondi
  21. Antonio - 7 gennaio 2014 19:51

    Credo che non ho capito bene ho 59 anni 33 anni di contributi, ho una malattia rara dal 2008 Miastenia, sono stato operato al Cicanello di Pisa di Timectomia allo sterno per (TIMOMA) la malattia mi porta stanghezza e male deambulazione, mi puoi aiutare te lo chiedo in nome della legge umana aiutami te ne sarò grato per tutta la vita un saluto Antonio Cavezza.
    3474649030-cavezza54nano@libero.it
    Cicciano 80033, via bifulco 7 (Na)

    Rispondi
    • ricpas - 7 gennaio 2014 21:31

      Capito Pierino Renzi quali sono i pronlemi dells gente?

      Rispondi
  22. raffaele c - 8 gennaio 2014 08:58

    Intanto dai giornali radio e tv si sente SOLAMENTE parlare di COME ANDARE ALLE ELEZIONI!!!!Ma renzi (minuscolo) e company non hanno capito che gli ITALIANI torneranno a votare solo quando se ne andranno!!!!!Gli ITALIANI SONO STUFI DI CHIACCHIERE!!!!!Prima le famiglie!!!! Eliminare le tasse ingiuste e per chi non puo’ pagarle!!Abbassare le pensioni con tetto massimo di cinquemila euro.A me hanno tolto 36 euro al mese e gli aumenti??????Da inizio anno 2014 non fanno altro che parlare di imu tarsi tarsu targiu’ tarli’ tarla’!!!Ma sulla prima casa non si doveva non pagare piu’!!!!!MA CHI PUO’ CREDERVI PIU’!!!!!!!

    Rispondi
  23. emilio - 8 gennaio 2014 23:31

    italiani non votate renzi! se non volete prendere l’ennesima fregatura NON votate renzi….NON votatelo…piuttosto statevene a casa !!!!

    Rispondi
    • ricpas - 9 gennaio 2014 10:17

      certamente renzi non va votato. E’il novello berlusconi, alltro che leader della sinistra. E’piu’di destra lui che berlusconi

      Rispondi
  24. raffaele c - 9 gennaio 2014 11:10

    Gia’ i tempi si stanno allungando e le… tue profezie fanno vedere i limiti della persona e…..del potere…………..Solo parole e chi parla tanto…………?!!Via tutti…. VIVA IL POPOLO ITALIANO!!!!!!!!

    Rispondi
  25. raffaele c - 10 febbraio 2014 18:08

    oggi e’ il 10/02/2014 e l’ITALIA sente renzi dire che forse son meglio le votazioni: cioe’ si parla di elezioni……Ha rallentato ”il suo ardire” e quindi tutte le belle parole di agire sulle criticita’ si sono impantanate ”al quartiere”.Intanto gli ITALIANI……piangono………

    Rispondi
  26. sergio - 11 febbraio 2014 10:28

    Renzi-Letta e compagnia PD tutta; sanno benissimo, che per loro le elezioni sono perse (non diamo ascolto ai loro superpilotati sondaggi), questi poltronisti è da tanto che non ascoltano la base, quindi non sanno (o fan finta di non sapere), quali sono gli umori della gente, e cosa ancora più importante, le necessità del popolo.
    Questo è il motivo per cui il M5s, andrà al ballottaggio con FI.

    Rispondi
    • ricpas - 11 febbraio 2014 13:54

      renzi ed il PD sbatteranno la faccia alle prossime elezioni ed e’quello che stanno aspettando dalemiani, bersaniani, damiano e cuperlo. Renzi e’in trappola lui ed i suoi scudieri tipo gentiloni. Alfano non ha speranza lui e le quattro galline che lo hanno seguito. O torna in FI o fa la fine che fece fini. Bravi politici! Ed intanto la gente muore di fame senza pensione e senza lavoro

      Rispondi
    • Andrea - 11 febbraio 2014 21:24

      Caro Sergio , credo che tu abbia proprio ragione………..

      Rispondi
  27. raffaele c - 23 febbraio 2014 20:24

    E oggi 23.02.2014 da notizie del nuovo governo si fa’ l’esempio della vecchina che ha raccimolato 100.000 euro di bot o risparmi!!!Gia’ con monti (minuscolo), hanno tassato i risparmi per 35 euro oltre gli interessi esigui che si ricevono.Ora si vuol tassare ulteriore ennesima cifra.Forse non sono stati aggiornati di quanto gia’ successo in precedenza da altro governo.Questa e’ la solita politica tassiamo tutti perche’ non c’e’ solo la vecchina ma tutti gli ITALIANI ormai esausti senza lavoro senza avvenire…..e questa la novita’???? Poveri NOI ANCHE QUESTI CI SPENNANO VIVI……I miei figli non hanno lavoro ma rubandoci i soldi non e’ che lo troveranno…………..

    Rispondi

Cosa ne pensi?

Copyright PENSIONIBLOG.IT Condizioni d'uso e privacy