Pensioni: Quota 96 della scuola, forse ci siamo!

Ci giungono buone notizie per quanto riguarda i Quota 96 della scuola. Non esultate ancora ma forse ci siamo.

Manuela Ghizzoni, deputata PD che ha sostituito il dimissionario Giancarlo Galan del PdL nel ruolo di relatore del provvedimento relativo ai Quota 96 ci rivela che i lavoratori della scuola potenziali pensionati con i requisiti antecedenti la riforma Fornero sono precisamente 3976.

Tale cifra è emersa dal questionario promosso dal Miur e ci fa sapere che il numero di “beneficiari” sarà di molto inferiore rispetto ai numeri ipotizzati negli scorsi mesi.

Per di più da questi quasi 4.000 persone:

  • sono stati esclusi coloro che hanno già raggiunto o prossimi a farlo, i requisiti Fornero
  • mentre sono inclusi tutti quelli che pur potendo ritirarsi decideranno di rimanere in servizio.

Finalmente una bella notizia per chi spera di poter andare in pensione con i requisiti antecedenti la riforma Fornero, la quale non ha tenuto conto della specificità del calendario scolastico, che si conclude il 31 agosto.

Ghizzoni stessa scrive, tuttavia: “Ho sentito stamattina una collega affermare, alla lettura dei dati, che dovevamo festeggiare. Non è lo stato d’animo che mi anima in questo momento. Non c’è nulla da festeggiare nell’avallo con due anni di ritardo di quanto sosteniamo dal gennaio 2012. Sale, invece, l’amarezza

Ora non resta che l’approvazione del nuovo testo unificato della proposta legge firmata Ghizzoni e Marzana del M5S, il che avvera molto probabilmente oggi in serata.

Ricordiamo che comunque sia, ormai si attenderà il 19 novembre, giorno in cui la Corte Costituzionale si esprimerà su un caso singolo che potrebbe rappresentare un precedente importante per l’intera categoria.

Iscriviti alla nostra newsletter

Speriamo bene.

Pensioni: Quota 96 della scuola, forse ci siamo!
Vota questo articolo